Psiche e dintorni

Un'importantissima risorsa per reagire alle difficoltà è costituita dalla resilienza, ovvero, la capacità di riprendersi dopo una battuta d'arresto, adattarsi al cambiamento e andare avanti anche di fronte alle avversità. Le difficoltà più estreme ci richiedono infatti di attingere alle risorse più profonde e il talvolta sovrumano sforzo di tenere il passo con il ritmo accelerato degli inesorabili e incontrovertibili cambiamenti del vivere. Nello specifico coloro che sono colpiti da calamità naturali vivono due diverse tipi di esperienze: il trauma causato dal disastro e i cambiamenti nelle condizioni di vita quotidiana che ne derivano. La vita non ritorna rapidamente alla normalità, dopo una catastrofe si assiste a cambiamenti nelle attività quotidiane e nelle relazioni tra membri della famiglia, che la rendono faticosa e altamente stressante nonché fonte di turbamento e di paura. In ciascun essere umano vi è una insita capacità di superare le difficoltà della vita, in qualche modo la resilienza è un energia che ci appartiene. È insita in ogni essere umano e si può sviluppare all'infinito, a patto che esistano, nel contesto in cui si vive, fattori predisponenti e favorenti l'alimentazione e la costruzione di questo tipo di energia che risulta essere dinamica e accrescitiva. Il supporto sociale, nei casi di catastrofe, è uno strumento fondamentale, infatti, essere oggetto di accoglimento, poter usufruire di persone disponibili all'ascolto, mobilita il racconto delle proprie paure. Il racconto può liberare dal peso della sofferenza, e l'accoglienza aperta e disponibile, aiuta alla condivisione partecipata dell'accaduto.

Un aspetto personale che può aumentare la qualità della resilienza, è l'esperienza delle risorse personali e dei legami che si sono potuti creare prima e dopo l'evento traumatico. Dopo una catastrofe naturale, come un terremoto o uno Tsunami, è, quindi, fondamentale creare luoghi di accoglienza, dove ci si possa sentire sicuri. È inoltre importante che ci siano figure di riferimento, deputate all'ascolto, che aiutino, anche attraverso una comunicazione affettiva intensa. Dare alla persona la possibilità di condividere le proprie esperienze, risulta estremamente importante, anche attraverso l'ascolto e il confronto: questo aiuta a esprimere sentimenti (paura e preoccupazioni) tanto da poter, anche solo minimamente, alleviare tensione e ansia.

*Psicologo-Psicoterapeuta