L'illusione del telefono che vibra: è "sindrome del cellulare fantasma"

Uno studio condotto dalla Georgia Insitute of Tecnology dimostra che l'effetto può essere causato da ansia o condizionamento delle tecnologie sul cervello

Se vi capita di sentire la vibrazione del cellulare nella tasca e poi scoprire che nessuno vi ha chiamato, né mandato un messaggio, c'è un motivo. Ed è una sindrome, chiamata "sindrome della vibrazione fantasma". E negli Usa, colpisce ben 9 persone su 10.

Lo ha rivelato uno studio della Georgia Insitute of Tecnology, pubblicato nella rivista Computers in Human Behaviour e riportato da Tgcom24. Secondo gli esperti, la finta sensazione che si prova in questi casi può dipendere da due fattori: l'influenza della tecnologia sui meccanismi del cervello, oppure le conseguenze di una forma di ansia.

In pratica, tenere il telefono nella tasca viene considerato una sorta di "prolungamento del corpo che ci si dimentica di indossare". Inoltre, continuano gli scienzati, "si percepiscono e scambiano come vibrazioni del cellulare quelli che in realtà sono i piccoli e frequenti spasmi muscolari".

Robert Rosenberger, l'autore dello studio, ha aggiunto che "è sorprendente quante persone ne soffrano". Uno studio condotto su universitari e studenti ha dimostrato che il 90% dei giovani ne soffrono. "Tutti questi tipi di tecnologie - ha aggiunto Rosenberg - finiscono per rendere nervosi e irritabili per il dover rispondere a messaggi e email".