Soffritto con aglio e cipolla: alleato contro il tumore al seno

Il soffritto con aglio e cipolla è considerato un alleato nella prevenzione del cancro al seno. Lo conferma uno studio dell’Università di Buffalo condotto dall’epidemiologa Gauri Desai

Aglio e cipolla consumati insieme nel soffritto costituiscono una prevenzione per il cancro al seno.

Il soffritto mangiato più di una volta al giorno riduce del 67% il rischio. A confermarlo è uno studio condotto da Gauri Desai, epidemiologa della University of Buffalo. Oggetto della sua analisi sono state circa 800 donne portoricane. Di esse 317 avevano il cancro al seno mentre il resto erano sane con alcuna patologia.

È stata esaminata la popolazione femminile portoricana perché è quella che presenta un basso tasso di tumore al seno rispetto a quella statunitense. La seconda motivazione è legata alle abitudini culinarie di questa popolazione che utilizza molto il soffritto per le proprie pietanze. Il team di ricerca di Buffalo hanno chiesto alle donne partecipanti allo studio di compilare dettagliati questionari alimentari, specificando il consumo di aglio e cipolla e le quantità medie giornaliere.

Dai risultati del questionario è emerso che consumare aglio e cipolla per il soffritto riduce il rischio di ammalarsi di cancro al seno. Più se ne consuma e più questo effetto protettivo aumenta. Per le donne che ne facevano uso più di una volta al giorno, il rischio di cancro al seno era ridotto del 67% rispetto alle donne che non lo usavano. Gli effetti benefici del soffritto con aglio e cipolla sono da imputare alle molecole sprigionate nella sua preparazione come i composti organici solforati. In primis il merito va all'allicina dalla potente azione antibatterica.

Già in passato erano state effettuati degli studi approfonditi sugli effetti preziosi dell’aglio e della cipolla. Essi erano stati valorizzati per la loro funzione antiparassitaria e come antibiotici naturali. Inoltre grazie all’allicina aglio e cipolla erano stati considerati degli alleati della salute del cuore e delle arterie sin dalla fine degli anni Ottanta del secolo scorso. Questa sorprendente scoperta è stata confermata anche negli ultimi anni, precisamente nel 2015 dal Journal of Food Science and Agriculture.

Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Gio, 26/09/2019 - 18:35

Si OK però poi fare scorta di mentine eheheh