Soleterre, raccolta fondi per i bambini malati di cancro

Soleterre lancia una campagna di raccolta fondi per supportare migliaia di bambini malati di tumore: per donare basta inviare un SMS al 45515

Ogni anno vengono diagnosticati tra i 175.000 e i 250.000 casi di cancro infantile, l’85% dei quali vive nei Paesi in via di sviluppo. Curarlo è una delle sfide sanitarie più grandi del secolo e, purtroppo, non tutti i bambini hanno la possibilità di accedere ai trattamenti, a causa delle diverse condizioni dei sistemi sanitari in cui vivono. Soleterre ha perciò deciso di lanciare una campagna di raccolta fondi a favore di oltre 6.000 bambini malati di tumore: l’obiettivo è di fornire loro le cure più idonee, innalzando il tasso di sopravvivenza e donando supporto ai familiari.

In Italia il cancro rappresenta la prima causa di morte nella fascia dagli 1 ai 14 anni d'età e i tre tumori infantili più frequenti - leucemie, linfomi e tumori del sistema nervoso centrale - hanno purtroppo subito un aumento annuo. Tuttavia, grazie agli strumenti sanitari, ai medicinali e al personale a disposizione, sono cresciuti i casi di diagnosi precoce e anche le terapie a disposizione dei più piccoli.

Partecipare alla campagna socialeGrande contro il cancro” significa offrire un aiuto per migliorare la qualità della vita di migliaia di bambini, offrendo loro delle possibilità di guarigione che siano davvero concrete. Per farlo, è sufficiente mandare un semplice SMS al numero 45515 entro giovedì 30 novembre 2017.

I fondi raccolti tramite la campagna saranno utilizzati per realizzare diagnosi accurate e tempestive, fornire medicine antitumorali e attrezzature mediche, formare medici qualificati, garantire supporto psicologico, attività ludiche e case d'accoglienza. I destinatari sono bambini di Italia, Marocco, Ucraina, India, Costa d'Avorio e Uganda, ma anche i loro genitori e il personale sanitario.

Nonostante i passi in avanti nelle diagnosi compiuti grazie alla tecnologia, alle ricerche e al personale sempre più qualificato, non si può negare che la crisi attuale stia colpendo il sistema sanitario. Vi sono pertanto alcune lacune da colmare, relative soprattutto all’accoglienza e al supporto psico-sociale al malato e ai suoi familiari.

La onlus Soleterre risponde a questo bisogno supportando i bambini e gli adolescenti ricoverati presso il Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia, fornendo il sostegno di cui loro e i familiari hanno necessità, e grazie ai fondi raccolti contribuirà alla ristrutturazione del relativo Day Hospital Onco-ematologico Pedriatrico per accogliere circa 1.000 bambini in cura ogni anno, in un ambiente consono. È pertanto semplice comprendere perché sia opportuno contribuire alla raccolta fondi: anche un piccolo contributo può fare la differenza per sconfiggere il male di questo secolo.

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Mer, 22/11/2017 - 18:12

A nessuno sorge il dubbio che basterebbe una "politica agraria, alimentare e ambinentale" più salutare e rispettosa dell'ambiente per diminuire drasticamente l'incidenza dei tumori non solo nei bambini. Prima ci avvelenano poi ci chiedono fondi per la ricerca.

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Gio, 23/11/2017 - 08:24

"Vergognosi , volgari e disgustosi i proclami per raccogliere soldi che non aiuteranno, esperienza insegna, l'umanità sofferente. Se volessero veramente fermare le attuali epidemie di Cardiovascolopatia, Diabete Mellito tipo 2, osteoporosi , cancro, potrebbero leggere e mettere in pratica il contenuto della mia datata intervista, rilasciata a Il Giornle http://www.ilgiornale.it/news/io-l-idraulico-corpo-sento-rischio-tumore.html".http://www.ilgiornale.it/news/io-l-idraulico-corpo-sento-rischio-tumore.html

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 23/11/2017 - 16:17

Tullio Simoncini docet