Sono efficaci le terapie ormonali in menopausa

Luisa RomagnoniVampate di calore, insonnia, variazioni del peso corporeo, invecchiamento della cute, disturbi urogenitali e dell'umore. Una lista infinita di sintomi, associati alla menopausa. La fase più delicata della vita femminile. Non una malattia, ma un evento naturale dal quale nessuna donna è esente, alla soglia dei 50 anni. Perché non viverla al meglio? Perché non prevenire i cambiamenti, dovuti al calo della produzione di ormoni da parte delle ovaie? Gli strumenti per farlo, ci sono. A partire dalla terapia ormonale sostitutiva (Tos), efficace nel ripristinare l'equilibrio ormonale antecedente la menopausa, nel migliorare l'umore e apportare vantaggi significativi all'intero organismo. Oggi a disposizione vi sono trattamenti sempre più mirati che possono permettere al ginecologo di intervenire con un approccio personalizzato, sulle esigenze di ciascuna donna. L'occasione per ribadire i benefici della Tos e per confutare dati allarmistici diffusi anni fa da studi americani, è stato il 17° Congresso della Società internazionale di endocrinologia (Isge), svoltosi a Firenze con una partecipazione di oltre 2500 specialisti da tutto il mondo. «Purtroppo solo l'8 per cento delle donne Italiane tra i 50-60 anni fa una terapia ormonale in menopausa, nonostante gli evidenti benefici dimostrati da oltre 50 anni di studi internazionali e dichiarati dalle stesse pazienti», afferma Andrea Genazzani, presidente del congresso. «Abbiamo dimostrato che le terapie ormonali con sostanze appropriate sono efficaci nel ridurre i sintomi, ma anche che, protratte per tempi prolungati come 10-15 anni, modificano il naturale invecchiamento della donna e proteggono cervello, cuore, ossa, vasi, apparato digerente, lasciandole intatta la sua natura femminile». La ricerca non si ferma. Ora, per le donne con utero, per le quali la terapia progestinica non è appropriata, arriva in Italia (grazie ad un accordo fra Pfizer e Msd), una nuova soluzione terapeutica, capostipite di una nuova classe di farmaci, quella del Complesso estrogenico tessuto-selettivo (Tsec), terapia ormonale senza progestinici.