Svezia, ricercatori vicini alla scoperta di un farmaco che cura l'alcolismo

Gli studiosi hanno scoperto che i livelli di dopamina molto bassi di alcuni ratti "alcolisti", tornavano a livelli consistenti dopo la somministrazione di questo composto

Un farmaco in grado di combattere la dipendenza da alcol potrebbe essere presto messo a punto grazie a una serie di importanti scoperte fatte da un gruppo di ricercatori del Karolinska Insitutet e dell'Accademia Sahlgrenska in Svezia.

In due distinti studi, gli scienziati hanno infatti dimostrato che un particolare inibitore della dopamina può ridurre il desiderio di alcol in persone dipendenti e normalizza il livello della molecola per un lungo periodo di tempo.

"I risultati dei nostri studi - ha spiegato Pia Steensland, una delle principali autrici - sono molto promettenti, ma è ancora presto per parlare di un farmaco contro l'alcolismo. Gli studi sono tuttavia molto interessanti, perché svelano un aspetto ancora poco noto dei meccanismi di regolazione del senso di gratificazione che è alla base del meccanismo di creazione della dipendenza da alcol".

In uno dei due studi pubblicato sulla rivista scientifica European Neuropsychopharmacology, i ricercatori hanno spiegato di aver somministrato questo inibitore a un gruppo di ragazzi e hanno anche riscontrato che questi erano meno invogliati a bere rispetto a un gruppo di controllo.