Il fitwalk per tonificarsi in vacanza

Al mare si può praticare una disciplina chiamata fitwalk che consente di tonificarsi e dimagrire. Essa consiste nel camminare a passo spedito a piedi nudi sulla sabbia

Per mantenersi in forma, anche in vacanza, tra gli sport più consigliati vi è il fitwalk.

Questa disciplina sportiva, semplice da praticare, consiste nel camminare a passo spedito a piedi scalzi. Si può praticare sulla sabbia quando si è al mare. Affondando gradualmente un passo dopo l’altro sulla sabbia, i muscoli delle gambe e dei glutei lavorano di più. Studi scientifici approvati sostengono che eseguire dei semplici balzi su una superficie morbida e cedevole, richiede un dispendio di energia superiore del 20% rispetto a quando ci si trova a percorrere un fondo duro e compatto. A trarre giovamento dal fitwalk, ampiamento praticato in questa estate, sono i muscoli dalla vita in giù che risultano più tonici e scolpiti.

Grazie al fitwalk si tende a scaricare stress e tensioni che si sono accumulate nella scorsa stagione su articolazioni e tendini. Sulla sabbia si riduce notevolmente anche il rischio di subire traumi articolari e muscolari. Per praticare al meglio questa disciplina salutare, utile a tonificarsi e dimagrire, gli esperti consigliano prima di fare un piccolo riscaldamento per le caviglie, da eseguire sulla battigia. Gradualmente si passa alle zone di sabbia asciutte che presentano dune. In queste zone l’allenamento si fa più serio e faticoso. Il fondo essendo cedevole e non compatto comporta un’ampia attivazione muscolare.

Solitamente il programma di allenamento prevede sedute di un’ora circa. Ogni seduta è strutturata ad intervalli, con un’alternanza di walking e di andatura a base di affondi. Gli affondi sono delle vere e proprie camminate a ritmo in cui battiti cardiaci si mantengono al 60-65% della frequenza massimale. In ogni 5 minuti di allenamento si possono inserire 30 affondi L’accorgimento è fare attenzione alla postura quando si pratica fitwalk. La schiena deve stare dritta e ad ogni affondo la coscia della gamba posteriore deve stare perpendicolare al suolo e il ginocchio di quella anteriore allineato con la caviglia. Mai posizionare i piedi l’uno vicino all’altro.