Gli uomini amano il loro cane come un figlio

A dirlo è uno studio giapponese. Non avviene lo stesso con i gatti

Gli uomini che hanno un cane lo amano al pari di un figlio. Con buona pace dei gatti che avrebbero invece un rapporto differente. A spiegare il legame tra uomo e cane è stato uno studio condotto dell’Azabu University. I ricercatori giapponesi, coordinati dal biologo Miho Nagasawa, hanno scoperto il meccanismo che scatta tra i due. La ricerca è stata anche pubblicata sulla rivista Science. Il cane imiterebbe il comportamento umano, guardandolo intensamente negli occhi. Questo sguardo colmo di amore farebbe innalzare i livelli di ossitocina, l’ormone dell’amore appunto.

Gli studiosi hanno seguito il comportamento di 21 coppie, formate da uomo e cane, chiuse in una stanza. Bipedi e quadrupedi hanno iniziato a giocare, amoreggiare, scambiarsi coccole ed effusioni. Subito dopo i ricercatori hanno analizzato le urine maschili e hanno notato come i livelli di ossitocina si fossero innalzati. Lo stesso livello è ritrovabile nei rapporti tra genitori è figli durante l’abbraccio. E in effetti molti veterinari lo sapevano da prima che lo studio giapponese ne desse la conferma.

Molti di loro infatti parlano al padrone dell’amico a quattro zampe come se stessero parlando di un figlio. Riprova del fatto è anche che gli italiani spendono molto per i loro migliori amici con coda, come ha rivelato un sondaggio Eurispes. Magari siamo pronti a rinunciare a una cena al ristorante o a un capo di abbigliamento pur di fare felici i nostri cani e gatti. Il 76,8% degli intervistati li ritengono infatti come membri a tutti gli effetti della propria famiglia. E 6 su dieci li considerano i loro migliori compagni di vita. Sono sempre più gli italiani che scelgono di accogliere in casa più di un animale.

Commenti
Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 16/02/2019 - 06:04

posso giurare che non è vero

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 16/02/2019 - 09:28

gli uomini sono l'unica specie che si odia...la degenerazione e' poi arrivata in alcuni a talcpunto da odiare essi stessi ed amare un'altra specie..come i cani

simonemoro

Sab, 16/02/2019 - 14:53

Umanizzare gli animali, è una degenerazione mentale tipica dei popoli del 3° e 4° mondo.

Morker83

Sab, 16/02/2019 - 18:43

@Simonemoro a dire il vero nei paesi del 4° mondo non c'è nessun rapporto con gli animali se non sentimenti di repulsione. Ha mai visto un uomo di nigeriano o un indiano in giro con un cane? Il rapporto di amore con gli animali domestici è tipico dei paesi più evoluti.

Ritratto di rebecca

rebecca

Dom, 17/02/2019 - 14:13

amo la mia cagnolino, salvata da un lager dove allevavano queste bestiole per la vivisezione, come amerei un essere umano. Forse di più perché gli animali, a differenza degli uomini, non tradiscono mai. Questa "@Simonemoro" è la mia opinione.

Antenna54

Dom, 17/02/2019 - 15:43

Io ho due meravigliosi gatti, sono trattati da animali e rispettati e loro dimostrano affetto e giocano e vivono tranquilli con chi li accudisce. Stessa cosa con la femmina di pastore tedesco. I problemi dove stanno?

rosolina

Dom, 17/02/2019 - 16:43

la maggior parte degli uomini non ha più un figlio e riversa il proprio amore su una creatura che é comunque amorevole e affettuosa: cane o gatto che sia, può ripagarti di tutte le orribilerie che vedi mentre stai fuori casa...

Kino

Mar, 19/02/2019 - 10:25

Brava Rebecca, anche io il mio cagnolino l'ho raccolto mentre frugava fra la spazzatura in Nord Africa ed é il mio amico inseparabile e sincero. Niente a che vedere con la monnezza umana.