Primo dna modificato nel corpo del paziente. "Così cureremo le malattie metaboliche"

Per la prima volta gli scienziati hanno provato a modificare il dna direttamente all'interno del corpo del paziente

Riscrivere i geni di una persona per curare una malattia. Ora è possibile grazie a un gruppo di scienzati americani. Attraverso un esperimento su un 44enne affetto da una rara malattia metabolica, i ricercatori hanno potuto testare l'efficacia di questo metodo. L'esperimento ha avuto luogo ad Oakland, in California. Come riporta l'Huffington Post, l'uomo che si è sottoposto all'operazione si chiama Brian Madeux.

I suoi geni sono stati modificati e ora gli scienziati proveranno anche a testare questo metodo per altre malattie, inclusa l'emofilia. Proprio a fine ottobre dei ricercatori sempre americani dell'Howard Hughes Medical Research Institute hanno costruito in laboratorio un enzima che può eseguire l'operazione di modifica del Dna "lettera per lettera". Si potrebbe definire infatti come una matita rossa in grado di cambiare il Dna umano, riscrivendolo senza "errori". Si tratta di un nuovo importante strumenti di ingegneria genomica che rende possibile invertire le associate a malattie del sangue.

Commenti

soldellavvenire

Mer, 15/11/2017 - 12:34

dovreste essere terrorizzati da questa notizia, ma state sereni! dopo che vi avremo modificati diventerete felici comunisti e ci ringrazierete,pure

Ritratto di stufo

stufo

Mer, 15/11/2017 - 14:21

Modificazioni che magari già avvengono naturalmente con la contrazione di certe malattie infettive che si vogliono evitare coi vaccini. Chissà.