La Sampdoria: «Abbiamo operato correttamente»

(...) Chiudiamo questa parentesi, e cerchiamo di capire cosa può succedere in termine di sanzioni? Non ci sono precedenti in materia, c’è pendente un procedimento nei confronti di Inter e Milan, che, però, non è ancora giunto a conclusione. Invece, il processo penale si era chiuso con il «non luogo a procedere». La pena nei confronti dei dirigenti, secondo il codice di giustizia sportiva, dovrebbe essere un’inibizione «non inferiore ai sei mesi» mentre cosa rischia la Samp? Per la violazione dell’articolo 8 si parla di un’ammenda con diffida, mentre quella legata all’articolo 1, anche in base alla responsabilità diretta potrebbe portare anche una penalizzazione, l’ipotesi più pesante di un ventaglio di possibilità che comprende ammonizione, ammenda e ammenda con diffida.
«Riguardo ad entrambe le operazioni – risponde la società in una nota - la Sampdoria ribadisce la correttezza delle valutazioni operate all’epoca delle suddette transazioni, condivise peraltro dai pareri di autorevoli consulenti all’uopo contattati». La Sampdoria «confida che il competente organo di giustizia sportiva, a conclusione della trattazione del giudizio, sarà messo in grado di riconoscere la legittimità dell’operato dei dirigenti della Società».