A Sanremo è con i duetti che spuntano i veri big. Zanicchi fuori, Al Bano c'è

All'Ariston i big
che da anni lo disertano. Ci sono Irene Fornaciari e Chiara Canzian,
arrivano Zucchero e i Pooh. E poi Vecchioni, Pino Daniele, Cocciante, la Vanoni e Lelio Luttazzi. Eliminati Iva, Tricarico e Afterhours

Sanremo - Eh no, a cuor di papà non si comanda. Eccoli i grandi della musica. Da anni non si vedono da queste parti, snobbano la Riviera come fosse una spiaggia riminese, gli vien l'orticaria al solo pensiero di fiori gialli e rossi. E, allora, per deportarli qui, per convincerli a salire sull'odiatissimo palco, Bonolis e compagni hanno fatto leva sui sentimenti più veraci. Amor filiale, amicizia e orgoglio di maestro, eccole le trappole che hanno funzionato. Con un'esca semplice semplice: le nuove proposte, i giovani da lanciare. E la trovata: dei bei duetti tra maestri e allievi sulle canzoni in gara.

Come si fa a costringere Zucchero a prendere il microfono? Be', basta accettare sua figlia all'Ariston: lei, Irene, ci teneva da morire, non c'era riuscita lo scorso anno nonostante le incazzature e le pressioni di papà. Come si solletica Vecchioni? Affidandogli come allieva Chiara Canzian, figlia di Red dei Pooh, insomma lui, amico di famiglia, la teneva sulle ginocchia quando era bambina. E come si trascina qui Cocciante? Svelando al mondo il suo figliolo «segreto»: Filippo Perbellini, gli somiglia come una goccia d'acqua, ha gli stessi riccioli e canta uguale. E che dire di Dalla? Per averlo all'Ariston, tra le nuove proposte hanno infilato Iskra, che proprio giovane non è, visto che ha 62 anni, ma che guarda caso fa la corista dell'interprete di Futura da più di vent'anni. Un riconoscimento alla fedeltà non si nega.

Insomma, siamo tutti in famiglia. Ma gli intrecci mica finiscono qui: per accompagnare la sponsorizzatissima Irene sul palco si è materializzata un'incredibile band di un papà e tre «zii»: oltre a Fornaciari, Maurizio Vandelli, mitica voce dell'Equipe 84, il maestro Fio Zanotti e un altro Pooh, Dodi Battaglia che avrà passato le giornate sanremesi a scherzare con il sodale di una vita, Canzian. Pure le figlie in questione, Irene e Chiara, sono amicissime nonostante la stampa abbia cercato di farle rivaleggiare.

Ma che ne esce da tutto questo? Una splendida serata di musica, quella che si dovrebbe sempre vedere in un festival della canzone. Perché le nuove proposte, a detta dei critici musicali, si fanno valere. E, se si aggiunge che qualcuno dei «padrini» ha regalato, dopo il duetto di rito, una sua interpretazione, allora il gioco è fatto. Basta che Zucchero e i suoi Sorapis (nome di una band rinata dopo quindici anni) intonino Pensiero dei Pooh per infuocare la platea. O che Cocciante si lanci in Quando finisce un amore da lasciare a bocca aperta. O che Luttazzi (dopo aver accompagnato Arisa) rispolveri due minuti di Vecchia America da sciogliersi in giuggiole. Senza parlare dei brividi regalati dall'immenso Bacharach.

Vabbè, un poco c'hanno calcato la mano: i «padrini» nelle clip di presentazione avevano esaltato i loro beniamini con toni enfatici, però ci sta anche questo. Del resto, come dice Bonolis a chi lo ha accusato di usare le nuove proposte come «espedienti» per attirare le star, l'importante è il risultato». E così ha preso gusto al giochino anche lo snobbissimo Pino Daniele che ha accompagnato Silvia Aprile, una che ci ha già provato a X Factor, e le ha pure scritto la canzone (Un desiderio arriverà). E Ornella Vanoni che si è appassionata a Simona Molinari e alla sua Egocentrica. E Bacharach, tre volte premio Oscar, che dall'alto dei suoi 81 anni si è seduto al piano per accompagnare Karima, 24 anni, ex allieva di Amici. E ancora Massimo Ranieri con la conterranea Barbara Gilbo e Gino Paoli con il pop barocco di Malika Ayane. Che dire? Viva gli «espedienti».

La gara dei big Sono Albano e Sal Da Vinci i due big rientrati in gara al festival grazie al televoto. I due artisti parteciperanno alla quarta serata, dedicata ai duetti con grandi ospiti, italiani e stranieri. Le 10 canzoni più votate saranno ammesse alla serata finale. Sono stati definitivamente eliminati Afterhours, Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, Tricarico e Iva Zanicchi.