Savona e Recco si qualificano

Paolo Lonegro

Una certezza: Pro Recco, Savona, Posillipo, Brescia e Cremona si qualificano nel girone d'elite. Ma, seppur non matematica, la IV giornata della prima fase del campionato di pallanuoto, lancia verso l'olimpo la RN Camogli. La formazione di Radjenovic ha infatti superato nell'infuocato Boschetto il Plebiscito Padova 13-11 ( 3-3, 4-2, 4-3, 2-3) grazie ad un super Presciutti ( 5 gol) ma soprattutto grazie all'autolesionismo dei patavini. Sul finire della seconda frazione di gioco, infatti, saltano i nervi al croato Boskovic, che usando una bottiglietta d'acqua minerale come fosse una pistola ad acqua, bagna un tifoso bianconero sugli spalti. Di lì ne è nato un parapiglia, che, complici gli arbitri che non hanno fatto riprendere subito il gioco, che è servito solo a far innervosire e deconcentrare i biancorossi di Jurcevic, incapaci quindi di contenere il gioco dei padroni di casa.
Nell'altra gara del girone, la capolista Savona riesce a superare il Nervi alla Sciorba di Genova 9-6 (1-3, 1-1, 2-1, 5-1) solo con un quarto tempo spettacolare. Infatti la formazione di Mistrangelo ha affrontato con molta superficialità la gara lasciando ai padroni di casa spazi di manovra impensabili per la formazione campione d'Italia. Ed il "fenomeno" Sapic si è permesso anche il lusso di sbagliare ben due tiri di rigore nel I tempo. Poi nell'ultima frazione i biancorossi hanno straripato: tre reti di Sapic e due di Rath (migliore in vasca) hanno assicurato al Savona il risultato.
Ancora una sconfitta del Bogliasco a Siracusa: l'Ortigia conquista i tre punti in palio battendo i liguri 10-6 (2-2, 3-1, 2-2, 3-1). Le classifiche. Girone 1: Savona 12, Camogli 7, Padova 2, Nervi 1. Girone 2: Pro Recco 12, Ortigia e Chiavari 6, Bogliasco 0. Girone 3: Posillipo 12, Salerno 9, Fiorentina 3, Lazio 0. Girone 4: Bissolati e Brescia 10, Catania 3, Palermo 0.