Alla scoperta di Genova e dintorni per un’estate a misura di bambino

Genova e dintorni a misura di bambino. In attesa di partire per le vere vacanze al mare o in montagna, a visitare qualche città d’arte o in campagna dai nonni anche all’ombra della Lanterna si può trovare qualche divertimento per i più piccini.
Sapete dove si trova Campenave? A due passi dalla città, sospesi tra la campagna e il mare si può fare una gita fuoriporta semplice ma completa. Il nome Campenave sta a ricordare che, da lì, si vedono le navi sottostanti di Voltri e la campagna retrostante. Si tratta di un piccolo altopiano che domina la panoramicissima Crevari. Si può raggiungere in auto seguendo il percorso che da Voltri conduce a Fiorino, dopo circa 1 km si trova la deviazione per Campenave ma la strada è piuttosto stretta e tortuosa.
Più bello e panoramico, sicuramente, il lato che guarda verso il mare. Raggiungere Crevari in auto (oppure in autobus), e da qui, prendere il sentiero che, inerpicandosi fra case e prati porta, davvero in pochi minuti, a Campenave. Si è immersi nella Liguria del poeta Montale, tra muretti a secco a picco sul mare, casolari assolati con splendidi «bersò» a fare loro ombra e simpatici signori dall’antica parlata genovese e dalle rughe che raccontano una lunga vita tra campi e mare. Giunti a Campenave si trova uno splendido prato dove riposare e organizzare la giornata. Pallone, passeggiata e capriole sull’erba saranno il leit motiv della giornata. I bambini affamati, potranno godere di una ricca merenda presso l’Antica Osteria Campenave, un locale a misura di bambini che mette a disposizione dei clienti tavoli e giochi all’aperto.
Dalle fornaci ai fortini di Sestri Ponente è un’altra escursione per «piccoli camminatori». Ci si può arrivare sia in autobus, con le linee 58 e 161 in partenza da Sestri Ponente, oppure, ancora più comodamente, in treno, scendendo alla stazione Genova - Costa, sulla linea Sampierdarena - Ovada.
All’inizio sembra di affrontare la salita del Pordoi. Si passa da un antico borgo in cui operavano, un tempo, delle fornaci per la cottura di laterizi. Il viottolo si trasforma poi in un sentiero, si fa un piccolo guado e dopo qualche minuto si giunge su una strada asfaltata si imbocca una «creuza» che si chiama via Superiore Gazzo e, dopo qualche minuto si giunge alla Chiesa di San Rocco, e da lì la vista inizierà a spaziare su tutto il Ponente genovese. Pochi passi davanti si apre un prato dove fare una sosta e, perché no, un pic-nic. Nelle vicinanze, due splendidi pini marittimi vi faranno ombra se la giornata sarà di quelle particolarmente assolate. Proseguendo il cammino si arriva ai «fortini», un posto estremamente panoramico dove si trovavano ancora alcune batterie anti-nave. L’area, appena ristrutturata, ha un’area picnic, una fontanella, diverse panchine e alcuni giochi per bambini. Vicino c’è l’osservatorio astronomico dell’Università Popolare Sestrese.
Immagina uno splendido bosco con alberi molto alti. Pensa alla pace e alla tranquillità che puoi vivere stando all'aria aperta. È il Parco Avventura di Genova Pegli. Un percorso sugli alberi fra ponti tibetani, scale, liane e carrucole. Il divertimento è assicurato pergrandi e piccini. Passando da un albero all’altro grazie a piattaforme sospese, cavi d’acciaio, ponti tibetani, tirolesi (carrucole), corde e scale, potrete mettere alla prova il vostro equilibrio in assoluta sicurezza.
Il parco è situato proprio dove, 60 anni fa, vi erano alcune batterie antiaeree, per cui il percorso si snoda fra piazzole, bunker e torrette di avvistamento, rendendo l’ambientazione ancora più suggestiva. Nella parte sottostante è possibile visitare, quando aperto, anche un piccolo museo dedicato proprio a queste batterie antiaeree.
La fascia di rispetto di Prà. Ecco un’altra gita per i nostri bambini. È ideale per andare in bicicletta, sui pattini, fare footing o semplicemente passeggiare. Si snoda attorno al canale di calma su cui ci sono piccoli moli di legno dove si può scendere per vedere i pesci, le papere, i canoisti che si allenano o semplicemente tirare sassolini nell’acqua.
C'è anche l’«oasi felina» con una colonia di gatti curati dai pescatori locali e prati e giochi per bambini. La Fattoria di Marta, a Sant’Olcese, è un agriturismo particolarmente adatto ai bambini. C'è una piccola piscinetta dove sguazzare. Prima di pranzo, prenotandolo, organizzano un piccolo percorso con la visita agli animali della fattoria (pecore, mucca, asinelli...) e poi si prepara il formaggio.