Sea alla fiera del turimo cinese per promuovere gli aeroporti e l'evento World Routes 2020

Missione all'Itb-China a Shanghai per la socità che gestisce gli scali milanesi. I viaggiatori cinesi sono il secondo mercato dopo gli Usa per Malpensa. E Milano l'anno prossimo ospiterà il più importante evento mondiale dell'industria dell'aviazione civile

Archiviato il mese di marzo con una nuova crescita per lo scalo intercontinentale di Malpensa, Sea Aeroporti di Milano va in trasferta in Oriente, destinazione Shanghai, per partecipate a Itb China 2019 la fiera del turismo cinese che si tiene dal 5 al 17 maggio.

Al centro dell’agenda di questa partecipazione l'apertura verso il mercato cinese ed asiatico ma anche la promozione di World Routes 2020 in calendario dal 5 all’8 settembre nei padiglioni di Fiera Milano. È il grande evento dell’industria dell’aviazione civile globale perché riunisce compagnie aeree, aeroporti, rappresentanti delle più importanti autorità turistiche del mondo.

Appuntamento importante questo di Shanghai se si considera che l’Italia è al primo posto in Europa con più di 3 milioni di arrivi e 5 milioni di presenze e supera Francia, Germania e Spagna. Con previsioni di crescita anche per quest’anno con le prenotazioni in crescita del 20%.

Cina che rappresenta per Sea e per Malpensa il secondo mercato dopo gli Usa con grandi potenzialità di crescita ed oggi è collegato da Cathay Pacific con Hong Kong, con Shanghai e Pechino da Air China che utilizza il nuovo A350-900, con Nachino da Neos mentre China Southern Airlines ha in programma - presumibilmente questa estate - l’apertura della rotta per Guangzhou.

Intanto Milano Malpensa a marzo ha registrato un incremento dei movimenti (aeromobili in arrivo e partenza) del 9,4% rispetto allo stesso periodo del 2018 con 2.081.631 passeggeri (+11,5%) con i viaggiatori internazionali che sono cresciuti dell’8,1%.