Si arrampica sulla porta per recuperare la palla: muore schiacciato un bimbo di 10 anni a Bacoli

Gli agenti del commissariato di
Pozzuoli stanno svolgendo indagini per fare chiarezza sulle
responsabilità della morte di Michele. La
tragedia è avvenuta ieri sera intorno alle ore 22, a Baia di Bacoli (Napoli). Il proprietario dell’agriturismo ha affermato che la
struttura era a norma

Napoli - Si è arrampicato ad una porta di un campo di calcetto per recuperare il pallone, quando la struttura gli è crollata addosso: è morto così, ieri sera a Bacoli, un bimbo di dieci anni. Secondo la ricostruzione riportata da alcuni giornali locali, il bambino stava insieme con i genitori nell’agriturismo "Fondi di Baia".

La ricostrizione dei fatti Gli agenti del commissariato di Pozzuoli stanno svolgendo indagini per fare chiarezza sulle responsabilità della morte di Michele. La tragedia è avvenuta ieri sera intorno alle ore 22, a Baia di Bacoli. Fonti della Questura riferiscono che il bambino, residente con i genitori a Giugliano nel napoletano, si era arrampicato su una struttura in metallo allestita per simulare una porta di calcetto, situata all’esterno di un agriturismo. La struttura ha ceduto e il bimbo è stato schiacciato dal peso dei tubolari. La tragedia è avvenuta sotto gli occhi del padre che lo ha subito soccorso. Successivamente è arrivata un’ambulanza ma il bimbo era già gravissimo, respirava con grande difficoltà. Prima di giungere all’ospedale Santa Maria delle Grazie a Pozzuoli, Michele è spirato. Il proprietario dell’agriturismo ha affermato che la struttura era a norma.