Siamo noi i più fedeli dell’arcipelago

Le Maldive, un arcipelago di isole e atolli corallini situato nell’Oceano Indiano, a sud dell’India, sono per definizione il paradiso dei turisti. Sebbene lo tsunami del 26 dicembre 2005 abbia causato danni a numerose strutture, tuttavia queste sono state nella maggior parte ormai ripristinate. Gli abitanti sono 280mila.
La risorsa economica principale è dunque il turismo che costituisce circa il 20% del Pil. Gran parte delle entrate statali sono costituite da imposte e tasse legate al turismo o a dazi sulle importazioni.
Le isole destinate a divenire resort turistici vengono date in concessione a società estere, spesso basate negli Emirati Arabi Uniti, che vi costruiscono il resort e lo gestiscono per un certo numero di anni, stringendo accordi commerciali con le agenzie o gli operatori turistici esteri che inviano i propri clienti. Allo scadere della concessione, l’isola e tutto ciò che vi è stato costruito ritorna in possesso del governo maldiviano che solitamente rinnova la concessione o la affida ad un’altra società.
I cittadini di tre Paesi europei si dividono la metà dell’afflusso turistico dell’arcipelago: il 19,7% dei turisti arriva dall’Italia, l’11,8% dalla Germania, il 17,9% dal Regno Unito, gli altri si spartiscono il rimanente 50,5%.