Il sindaco che sfida l'Islam: "Niente festa musulmana, c'è già quella della birra"

A Pioltello vietata la festa del Sacrificio: l'area era stata concessa alla Proloco

La festa del Sacrificio in cui si uccide in piazza un agnello in ricordo di Abramo e Ismaele? No, grazie: preferiamo la birra. È quello che in soldoni ha risposo Cristina Carrer, sindaco di Pioltello ad un'associazione musulmana che aveva chiesto un'area comunale per festeggiare il 4 ottobre scorso la tradizionale festa islamica.

Il razzismo non c'entra, spiega il sindaco a Libero, sottolineando che l'associazione "La Fratellanza" ha solo fatto troppo tardi la sua richiesta: "La stessa zona era già stata data in gestione alla Proloco per la festa della birra, che si è svolta dal 3 al 5 ottobre. Tra le altre cose era un'iniziativa patrocinata anche dal Comune".

Ma i tremila cittadini appartenenti alla comunità islamica non ci stanno e hanno depositato al Tar un ricorso contro l'amministrazione comunale: "Abbiamo presentato la richiesta per l'area a febbraio, la risposta del Comune è arrivata solo il 19 settembre. È un atteggiamento discriminatorio", spiega l'avvocato Luca Bauccio. "L'assegnazione dell'area è a discrezione dell'amministrazione e non risulta alcun obbligo a concederla a questa o altre iniziative o a un'associazione particolare".

Commenti
Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 10/10/2014 - 13:27

Queste cose orrende,come sgozzare un povero agnellino i Musulmani le vanno a fare a casa loro. Se vogliono vivere in Occidente si adeguano alle nostre feste, al Natale, alla Pasqua, ai Santi ed anche alla Befana. Devono imparare a vestire come in occidente, a non mettersi con il sedere per aria in mezzo alle nostre piazze e fare togliere veli e mascheramenti vari alle loro donne. Se questo non lo fanno, se ne tornano a casa loro dove sicuramente starebbero meglio, dove potrebbero stare con i loro simili, avrebbero i loro luoghi di preghiera e potrebbero continuare a seguire le loro usanze. Penso che nessun Italiano sentirebbe la loro mancanza e tutti saremmo sicuramente più felici loro e noi.

lamwolf

Ven, 10/10/2014 - 13:51

Bene così, da noi se ci state organizzatevi e rispettate le nostre credenze, gli usi e costumi della popolazione con le leggi e i regolamenti italiani. Nessuno vi trattiene se tutto ciò non vi è grato addioooooooo...

marcogd

Ven, 10/10/2014 - 13:54

ahi! ahi! ahi!! rimozione in arrivo... qualche indaginetta, qualche avvisino di garanzia, magari per uno scontrino lasciato sul banco del bar o una multicina dimenticata,e... il prox Sindaco dirà che a Pioltello "non ci sono 3000 tedeschi per cui la festa della birra se la facciano in Germania, ma essendoci 3000 islamici, lo sgozzamento di agnelli sulla pubblica piazza è espressione della cultura cittadina di Pioltello 2.0" e scommetto 1milione che non si vedranno animalisti a lanciare uova marce o a invocare la morte degli uomini sgozzatori (come hanno fatto invece augurandola alla ragazza malata che chiedeva la prosecuzione dei test dei farmaci salvavita sugli animali, ma è una mia idea, ovvio).

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Ven, 10/10/2014 - 15:10

che è mo' sta festa del sacrificio?..altrissima cooss'eeee pazzz..

buri

Ven, 10/10/2014 - 16:48

vadano a sgozzare agnelli, capre o pecore a casa loro, da quello che si vede sono esperti del mestiere, ma xhe non vengano a farlo a casa nostra

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 10/10/2014 - 17:31

sgozzare un povero agnellino i Musulmani le vanno a fare a casa loro....per noi meglio una birra ...

Raoul Pontalti

Ven, 10/10/2014 - 18:18

Bananas durante al festa del sacrificio né in piazza né in moschea si sacrificano animali e tanto meno agnellini (imparatela una buona volta o somari: nella festa del sacrificio gli animali da sacrificare devono obbligatoriamente essere adulti e quindi non possono macellarsi agnelli e nemmeno agnelloni, di cui tra l'altro raramente nordafricani e mediorientali si cibano, preferendo la carne di bestie più cresciute), il sacrificio dovendo avvenire in luoghi acconci. Qualcuno sgarra: sia punito e basta. Se la concessione della piazza è stata chiesta a febbraio rispondere a settembre è una maialata, concedere la piazza ad altri in pendenza legittima richiesta è una vigliaccata che spero costi dapprima una condanna al TAR e poi un'altra per danno erariale con conseguente rifusione del danno stesso da parte di politici cialtroni. Non sanno nemmeno fare le maialate con stile e nel rispetto delle norme questi cialtroni olgettin-leghisti.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 10/10/2014 - 18:24

Bravo il Sindaco! In qunto agli islmaici si devono mettere in testa che a casa nostra devono seguire le nostre regole e abitudini e non noi le loro, altrimenti è meglio che ritornino da dove sono venuti, anzi, sarebbe cosa gradita.

Ritratto di IlBurlone

IlBurlone

Ven, 10/10/2014 - 22:42

Birra batte Islam,viva il sindaco.