Smottamenti e frane, la Spezia di nuovo in ginocchio

Mentre alla Spezia il maltempo ha portato nuove frane e la chiusura di sei strade solo ieri, è opportuno un primo bilancio sul mese di ottobre, che è sempre molto piovoso, fornendo una quantità d'acqua piovana pari al 18% di quella che cade durante tutto l'anno, cioè circa un quinto del totale. Anche in questo ottobre 2010 la regola è stata rispettata: la quantità di millimetri caduti è stata di 324, superiore alla media «storica» che si aggira sui 220 mm. Si sono inoltre verificati quattro nubifragi: tre, di tipo prealluvionale, concentrati in un solo giorno, il 4: il primo alle ore 10.30; il secondo alle ore 12.45 ed il terzo alle ore 21.30, tutti accompagnati da forti temporali; il quarto nubifragio del mese si è verificato il giorno 31 alle ore 21.30. In passato andò anche peggio. Se scorriamo le statistiche della seconda metà del secolo scorso, vediamo come talora le precipitazioni del mese di ottobre abbiano addirittura superato i quattrocento millimetri. Nel 1970 ne caddero 530, e fu l'anno della memorabile, tremenda alluvione che sconvolse la città; 568 nel 1976; 502 nel 1977; 560 nel 1979; 577 nel 1990. Invece dal 2001 al 2010 non c'è stato alcun mese di ottobre in cui si siano toccate soglie così elevate di piovosità.