Spegnere quella spia rossa che costa 60 euro l'anno

Per risparmiare sulla bolletta della luce è consigliabile in primo luogo limitare i consumi; evitare quelli inutili seguendo semplici regole nella vita di tutti i giorni. A partire dall'utilizzare unicamente elettrodomestici di «classe A», un accorgimento importante al momento dell'acquisto visto che, per esempio, mantenere in funzione un frigorifero vecchio, ossia di classe B (con un consumo stimato annuo di 900 Kw) nella case delle vacanze può costare nell'arco dei dodici mesi più di un abbonamento base per navigare in Internet con la banda larga.

Secondo accorgimento: spegnere il televisore dopo l'uso rinunciando a quella tranquillizzante spia rossa che consente di attivarlo in ogni istante senza alzarsi dal divano. Lo stand-by consuma energia e quindi costa. Una volta considerati televisore, computer, caricabatterie, telefoni cordless, segreterie telefoniche e stereo il costo totale in bolletta dei cosiddetti stand by può superare i 60 euro l'anno.

Chi vuole risparmiare dovrebbe poi sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con quelle a basso consumo che, sebbene siano più care al momento dell'acquisto, aiutano a ridurre la bolletta. Quanto a lavastoviglie e lavatrici è invece bene utilizzarle sempre a pieno carico mentre se si consumamolta acqua calda è quasi sempre conveniente, ove possibile, sostituire il boiler elettrico con uno a gas o perlomeno abbassarne i consumi spegnendolo permetà giornata.

Infine attenzione al condizionatore: gli italiani disposti a rinunciarvi d'estate sono sempre meno ma un modello split a parete consuma almeno 1 Kw l'ora e quelli in grado di gestire 2-3 apparecchi interni fino a 2,5 Kw.


Leggi gli altri consigli:

Telefono - Risparmiare su Internet è possibile, ma attenzione agli sconti che scadono

Elettricità - Tutti possono cambiare il "fornitore". Il beneficio? Fino a 70 euro l'anno

Gas - Costi tagliati anche del 3 per cento. Leggere bene le condizioni del contratto