Sperimentazione L’educazione alimentare arriva in classe

L’educazione alimentare arriva in grande stile nelle scuole. Quest’anno è partita una sperimentazione con i bambini di quarta e quinta di 15 scuole elementari delle province di Milano, Catania e Roma, ma l’intenzione l’anno prossimo è di allargare il progetto «Scuola e cibo» a livello nazionale. «Non è una materia in più ma una filosofia» ha spiegato Riccardo Garosci, il presidente del comitato tecnico scientifico del ministero dell’Istruzione per il progetto sui piani di educazione alimentare. L’occasione per parlarne è stata una delle iniziative create all’interno del progetto: un convegno dal titolo «La classe e l’acqua» organizzato con la rappresentanza Ue a Milano ed Expo 2015 in occasione della giornata mondiale dell’Alimentazione e del ventesimo anniversario della firma della convenzione Onu dei diritti dell’infanzia. Un primo convegno è stato fatto nei giorni scorsi ad Onna con alcuni degli studenti romani che partecipano alla sperimentazione e un terzo si svolgerà a Torino. Fra i primi a parlare è stata Diana Bracco, la presidente di Expo 2015 che ha come tema proprio «Alimentare il pianeta».