Alena Seredova: "I miei figli con le magliette stropicciate? Non stiro e sto più tempo con loro”

Alena Seredova replica attraverso una intervista alle critiche mosse da alcuni haters per le magliette stropicciate che i figli hanno indossato il primo giorno di scuola

Recentemente Alena Seredova è stata bersagliata dagli haters dopo aver postato su Instagram una foto insieme aifigli che indossavano per il primo giorno di scuola magliette stropicciate.

Lei, che a quel dettaglio non aveva fatto assolutamente caso, è rimasta quasi sbigottita davanti alle critiche di chi la invitava a spendere soldi per far stirare qualcuno al suo posto o chi la riteneva una cattiva madre perché poco attenta a questi particolari. “Alle magliette stropicciate non avevo fatto caso, sono sembrate sgualcite solo perché non avete idea di come sono conciati i ragazzi quando tornano da scuola – ha risposto la Seredova in una intervista al Corriere della Sera - . Erano state stirate a fine scuola, a giugno. Infatti, si nota la piega del ferro da stiro sulla manica. Però, erano finite in una scatola per fare spazio nell’armadio ai vestiti delle vacanze e si vede che hanno patito un po’. Comunque, pure se non le avessi stirate, non ci trovo niente di male”.

Alena, infatti, a quelle critiche sterili non aveva replicato via Instagram e, ancora oggi, ritiene che quei commenti negativi siano davvero privi di significato. “Certe cose non c’è bisogno di farle super-piegate. Tanto, poi, in un attimo, si stropicciano e hai perso solo tempo – ha detto lei - . Preferisco stirare meno e stare più con i miei figli, a differenza di chi sta a polemizzare sui social e magari trascura i familiari”. “Sono una mamma che lavora, ho appena lanciato una linea di profumi, ma ho scelto di dedicarmi molto ai figli e di sacrificare qualcosa per loro – ha continuato - . Però, non si può far tutto e su qualcosa mollo. Credo che, un giorno, David Lee e Louis Thomas daranno valore a queste cose più che se li avessi fatti uscire inamidati”.

E, a tutti coloro che l’hanno accusata di tirchieria per non aver delegato qualcuno allo “stiraggio” delle magliette dei figli, Alena Seredova ha risposto: “[...]Io non giudico chi sta meglio di me e ai miei figli insegno a non vantarsi di quello che hanno. Sono nata in una famiglia in cui mamma fa ancora tutto da sola e io so fare, e ho fatto, tutti i lavori domestici. A casa, a Torino, faccio ancora tanto. Cucino tutti i giorni, mi piace far trovare la cena pronta ai ragazzi quando tornano dagli sport [...]”.

Commenti

ghorio

Mar, 08/10/2019 - 12:34

Ma perché i cosiddetti social non si interessano a questioni più importanti? La Seredova, se vuole, può portare tutto in lavanderia, che comprende anche la stireria.

treumann

Mar, 08/10/2019 - 18:47

Il livello culturale generale aumenta vertiginosamente....

chebarba

Mer, 09/10/2019 - 08:37

che non possa permettersi una colf per stirare non ci credo..... pura trasandatezza posh

Homunculus

Mer, 09/10/2019 - 09:02

Deve aver stirato tanto in vita sua...

steacanessa

Mer, 09/10/2019 - 10:28

Magnifica moglie e madre. Buffon belinun.