Mannarino condannato per rissa: un anno e 6 mesi di carcere al cantante

Pena sospesa per l'artista romano, fermato a giugno insieme al fratello e a una terza persona

È stato condannato a un anno e sei mesi il cantante romano Alessandro Mannarino, che il 19 giugno 2014 era stato arrestato insieme al fratello e a una terza persona, dopo essere rimasto coinvolto in una rissa sul lungomare Lutazio Catulo e fermato anche con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

L'artista 36enne è stato condannato per rissa e resistenza a pubblico ufficiale, mentre il fratello Paolo è stato assolto e condannato a pagare una multa da 300 euro. Una terza persona che quella sera avrebbe fronteggiato i Mannarino è stata condannata a 200 euro di multa.

A quanto emerso dal processo, la rissa sarebbe nata dopo che un gruppo di giovani ha rivolto commenti piuttosto pesanti alla sorella di Paolo e Alessandro Mannarino, che quella sera festeggiava il compleanno in un locale di Ostia. La questione si sarebbe trascinata all'esterno del locale, dove era arrivata nel frattempo una pattuglia della polizia per sedare gli animi.

Commenti

angeli1951

Gio, 11/02/2016 - 20:57

Fatto che lascia solo il dubbio se fosse azione da ubriachi o da ricerca di publicità.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 11/02/2016 - 21:49

aaah ma esiste la condanna per rissa!!!? Ma allora perchè non condannano quei facinorosi dei centri sociali? Più rissosi di loro chi ci trovate!?

chebruttaroba

Ven, 12/02/2016 - 11:46

Ma chi è questo Mannarino? Non c'era null'altro di più interessante da pubblicare?