La Annunziata in lacrime per i curdi: "Scusate ma non riesco..."

Lucia Annunziata non ha trattenuto le lacrime nel corso dell'ultima puntata de In Mezz'Ora

Lucia Annunziata non trattiene le lacrime. La conduttrice di In Mezz'Ora nel corso dell'ultima puntata si è lasciata andare ad un commento su quanto sta accadendo in Siria con la guerra tra i turchi e i curdi. Proprio durante la trasmissione di Rai Tre, la conduttrice ha annunciato, leggendo le agenzie, la morte dell'attivista curda Hevrin Khalaf. La Annunziata nel corso della puntata non è riuscita a trattenere l'emozione e si è lasciata andare: "Scusate un po' di commozione, ma questa storia dei curdi...". Poi davanti agli ospiti in studio ha aggiunto: "Certe volte mi emoziono più per le cose estere che per l'Italia...".

Poi la giornalista ha deciso di dare la parola a Lorenzo Orsetti, il padre di un ragazzo morto a fianco dei curdi a marzo scorso: "Meglio che prendi tu la parola...". Intanto in Siria i combattimenti vanno avanti. I turchi ieri hanno colpito un convoglio con a bordo alcuni giornalisti uccidendone uno. Poi in serata le truppe di Assad hanno inziato la loro marcia verso Nord per posizionarsi a ridosso del confine con la Truchia. La tensione dunque nella regione comincia a salire. I curdi sono sempre più nel mirino di Ankara ed Erdogan ha già fatto sapere che nessun embargo o sanzione da parte dell'europa potrà fermare la Turchia nella sua azione militare che ormai va avanti da qualche giorno. In mezzo agli annunci e alle provocazioni resta il sangue dei civili che in queste ore perdono la vita sotto le bombe sganciate dal Sultano di Ankara...

Commenti

Dordolio

Lun, 14/10/2019 - 10:40

Detesto l'Annunziata, ma condivido pienamente i suoi sentimenti. In piccolo per me è un già visto. Ricordo infatti perfettamente il medesimo abbandono americano a metà degli anni 70 verso i sud vietnamiti. Ce ne erano qui presso un collegio universitario missionario e li avevo come colleghi in facoltà. E mi raccontarono cose orrende, appena sfiorate allora dall'informazione vile e appecorata. Ogni tanto mi chiedo che fine abbiano fatto..... Giovani tranquilli ma coraggiosi. E cristiani, pure.

Gatto Giotto

Lun, 14/10/2019 - 10:56

Pensavo piangesse perché aveva realizzato che abbiamo Di Maio come ministro degli esteri... Con costui, Erdogan può dormire sonni tranquilli.

mircomille

Lun, 14/10/2019 - 11:04

Con la dichiarazione che si commuove più per le cose estere che per l'Italia, conferma il disprezzo di questa gente contro il proprio paese dove mangiano a quattro ganasce.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 14/10/2019 - 11:18

ah si emoziona! poverina :-) ma quando d'alema ha tradito ocalan, nel 1999 per meri interessi di politica, non pianse, vero? :-) peggio: si è allineata, in silenzio, a quello che stava succedendo! ora piange? che fa come il coccodrillo che piange dopo aver divorato la vittima?

HARIES

Lun, 14/10/2019 - 11:29

Concordo con quanto affermato da @mircomille. La commozione ci può anche stare, ma è stata subito azzerata da quella infelice frase.

omaha

Lun, 14/10/2019 - 11:51

Piangerò di gioia, quando lei e Fazio lasceranno la RAI

razzaumana

Lun, 14/10/2019 - 12:09

...forse,voleva semplicemente dire che per le cose italiane si è ormai abituata...son talmente tante e da cosi'tanti anni ch'è difficile darle torto - anzi -mi trova solidale.Il problema,secondo me,è che malgrado la stragrande maggioranza dica ,a parole,di NON farcela più...NESSUNO fa "massa critica"per CAMBIARE in meglio!!!

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Lun, 14/10/2019 - 12:14

...nunziatina nunziatina ....non prendere in giro il Popolo...

Renny60

Lun, 14/10/2019 - 12:22

Annunziata! piangi per l'Italia che è meglio!!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 14/10/2019 - 12:56

Dordolio, gli americani se ne sono andati dal Vietnam per le proteste in patria montate dai sinistrati figli dei fiori e dai vari Jane Fonda e jimi hendrix. Te le ricordi le proteste oceaniche che volevano i viet-cong liberi di crearsi una patria comunista? Erdogan, fratello musulmano, esiste perchè la disgraziata Europa ha preteso che l'esercito turco fosse smontato e il lascito di Ataturk eliminato. In pratica l'Europa ha consegnato la Turchia in mano ai Fratelli Musulmani ed ecco i grandi risultati.

Albius50

Lun, 14/10/2019 - 13:09

Lacrime di COCCODRILLO.

akrancic

Lun, 14/10/2019 - 13:22

L'Annunziata piange perchè i curdi sono considerati compagni di sinistra dall'intellighentsjia nostrana. Il ragazzo morto combattendo con i curdi, il cui padre la conduttrice intervistava, era un giovane antifa anarco-comunista. Ora l'Annunziata dovrà piangere ben altre lacrime visto che il "nazista" Assad va in soccorso ai compagni curdi...

Jon

Lun, 14/10/2019 - 13:23

Annunziata..!! Il tuo amico Gentiloni e' quello che ha fornito piu' armi al turco..!! Continua a sostenere i Piddini..!!

corto lirazza

Lun, 14/10/2019 - 13:33

come soffre bene poverina, ha provato per ore in camerino davanti allo apecchio!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Lun, 14/10/2019 - 14:26

@Dordolio...una parte di quelli avversi o piu' semplicemente neutri che riuscirono a fuggire...sulle boatpeople...alla fine della guerra...furono salvati grazie a un articolo di Tiziano Terzani letto da Sandro Pertini PDR che chiamo Andreotti PDC e cosi' nacque la missione che salvo' quelle povere persone che vagavano nell'Oceano Indiano senza che nessuno se ne curasse. Portandole in Italia...dove credo ancora vivono...

baio57

Lun, 14/10/2019 - 15:20

Facesse qualche puntata sul Forteto e su Bibbiano ....così da commuoversi(forse)per cose sinistre italiane...

vince50

Lun, 14/10/2019 - 16:07

"Certe volte mi emoziono più per le cose estere che per l'Italia...".Serve altro per rendersi conto che gli acerrimi nemici li abbiamo in casa?

manente

Mar, 15/10/2019 - 00:00

L'orrore per l'assassinio a sangue freddo della attivista curda Hevrin Khalaf da parte delle orde turchesche, non impedisce di ricordare il fatto che la Annunziata e quanti come lei si indignano e si commuovono per l'attacco contro i curdi siriani, non hanno versato una lacrima e non hanno speso una parola per gli oltre 500.000 morti causati in Siria dalla aggressione terroristica sostenuta da Erdogan, Israele, Stati Uniti, Arabia Saudita, Emirati Arabi ed Unione Europea, non solo Francia ed Inghilterra, ma purtroppo anche l'Italia dei governi pidioti. Dire che è disgustoso è dire poco!

gianni59

Mar, 15/10/2019 - 01:49

in Italia non ci sono guerre da anni con migliaia di morti, di torturati e distruzione ovunque...

rokko

Mar, 15/10/2019 - 06:59

Parlateci di Bibbiano