Brit Awards 2016: poker di Adele

Con quattro statuette, Adele è stata l'artista più premiata dei Brit Awards 2016. Un ritorno in grande stile per la cantante londinese, che mancava tra i premiati della O2 Arena dal 2013

Dopo la stecca sul palco dei Grammy Awards 2016, le critiche e le lacrime che ne sono seguite, Adele non poteva riscattarsi in modo migliore. La cantautrice londinese – nata nel sobborgo di Tottenham nel maggio del 1988 – ha infatti calato il poker ai Brit Awards 2016, gli oscar della musica in chiave inglese.

Quattro, quindi, le statuette che si è aggiudicata la cantante nella serata alla O2 Arena di Londra, tra cui due delle più ambite tra gli artisti in nomination: come miglior artista solista femminile britannica, la prima, per il successo globale, la seconda. Ma Adele non si è fermata qui, anzi. Con “25” - pubblicato il 20 novembre scorso – la cantautrice ha vinto il premio per il miglior album britannico dell'anno, mentre con il brano “Hello” si è aggiudicata il primo posto nella categoria del miglior singolo britannico.

Una vera e propria abbuffata di riconoscimenti che non ha mancato, ovviamente, di commuovere la stessa Adele, visibilmente emozionata sul palco della O2 Arena, dove latitava, tra i premiati, dal 2013. Particolarmente toccante per la cantante è stata inoltre la premiazione che le ha conferito la statuetta per il successo globale, il cui annuncio è stato affidato all'astronauta britannico Timothy Peake, in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale.