Cda Rai sceglie i nuovi direttori: Montanari al Tg1 e Greco al Gr

Il Consiglio di amministrazione Rai ha nominato i nuovi direttori di Tg1 e Gr: sono Andrea Montanari e Gerardo Greco. Primo esame passato per il nuovo dg Mario Orfeo

Infornata di nomine a Viale Mazzini. Il cda Rai, riunito per la prima volta dopo la designazione di Mario Orfeo a nuovo dg, ha scelto i nuovi direttori del Tg1 e del Gr. Per guidare il telegiornale di Rai1 è stato scelto l'ex direttore del Gr e di Radio1 Andrea Montanari, mentre il timone del Giornale radio è andata a Gerardo Greco.

Il cda Rai passa indenne dalla prima prova importante dopo la scelta del nuovo direttore generale Orfeo, avvenuta la settimana scorsa dopo giorni e giorni di intense trattative. C'erano da colmare due lacune importanti tra i posti di comando dell'informazione Rai: alla fine si è optato per due profili già ben inseriti nel mondo dell'informazione della Tv di Stato.

Il nuovo direttore del Tg1 è Andrea Montanari: sostituisce così il neo-dg Mario Orfeo. Classe 1958, già direttore del Gr e di Radio 1, Montanari è giornalista professionista dal 1990. Promosso caposervizio nel 1994, tre anni dopo lavora come cronista parlamentare e inviato proprio per il Tg1, di cui nel 2013 diventa vicedirettore. Oggi la promozione a direttore.

Al suo posto va Gerardo Greco. 51 anni, romano, Greco è stato a lungo corrispondente dagli Usa per la Rai e in particolare per il Tg2. Rientrato in Italia nei primi anni 2010, alterna il lavoro da inviato con la conduzione di Unomattina estate (2011-2012). Dal 2013 sostituisce Andrea Vianello alla conduzione del talk Agorà, su Rai3. Ora la designazione a direttore del Gr.

La scelta del Cda Rai di puntare su Montanari e Greco è stata dettata dalla volontà di rinsaldare le crepe spuntate negli ultimi mesi.

Dopo le dimissioni forzate dell'ex direttore generale - ed ex renziano - Antonio Campo Dall'Orto e la sua sostituzione con Mario Orfeo nel ruolo di traghettatore, era indispensabile puntare su due candidati "forti" e se possibile già a conoscenza dei complicati meccanismi che governano l'informazione Rai. Ma non tutti erano d'accordo.

Infatti, se la nomina di Montanari è stata votata all'unanimità, il cda si è spaccato su Greco. A votare contro il consigliere in quota Movimento 5 Stelle Carlo Freccero, già in disaccordo con i colleghi la settimana scorsa per la designazione di Orfeo a nuovo dg.