Michelle Hunziker: "Donne, non diventiamo ometti. Non è reato un decolletè"

Dopo l'approvazione da parte del Senato della legge 'Codice Rosso', Michelle Hunziker sui social rivela il suo punto di vista sulla violenza sulle donne

Oltre che showgirl, Michelle Hunziker è sempre stata una donna che ha rivolto un grande interesse a temi di interesse comune. Infatti da tempo insieme all’avvocato Giulia Buongiorno e grazie all’associazione Doppia Difesa, si occupa di gestire e ovviare al problema della violenza sulle donne. E in occasione dell’approvazione, da parte del Senato, della legge ‘Codice Rosso’, Michelle Hunziker ha postato su instagram un lungo flusso di coscienza, illustrando il suo punto di vista sulla questione.

Un concetto ben preciso su parità di diritti sulle donne, spesso prese di mira nella vita privata ma anche sul posto di lavoro. "Nella ricerca di equilibrio, uguaglianza e parità di sesso o anche del semplice rispetto negato per troppo tempo … cerchiamo di non fare l’errore di trasformarci in ometti arrabbiati – scrive la Hunziker sul suo profilo social-. Cerchiamo di combattere anche per rimanere donne, fiere di esserlo con tutta la nostra femminilità e con tutta la capacità di accogliere, amare, sorridere e con tutte le nostre sfumature".

Il lungo post continua a elogiare tutta la forza e la fierezza di una donna, costretta a sgambettare in un mondo di soli uomini. "Non è reato mettere in mostra un decolté. Siamo libere di scegliere anche la nostra sensualità – continua -. Andiamo oltre questo e altri clichè. Ci fa bene, soprattutto in estate". Ad oggi il post ha totalizzato più di 120mila like e molti commenti di apprezzamento.