Chelsy Davy, l'ex di Harry al Royal Wedding: social scatenati

I social scatenano le ironie su Chelsy Davy, l'ex del Principe Harry invitata al Royal Wedding, le cui espressioni hanno forse lasciato tradire troppa emozione durante il fatidico sì

Chelsy Davy regina dei social network per un giorno. L'ex fidanzata del Principe Harry ha attirato moltissime ironie social nel giorno del Royal Wedding, per via di alcune sue immagini pubblicate sulle stampa.

Davy è stata infatti una delle invitate alla cerimonia - ha fatto coppia con Harry per 7 anni, dal 2003 al 2010, ed è ritenuta un'amica di famiglia. Niente di insolito, tanto più che anche un'altra ex di Harry è risultata presente, Cressida Bonas. Davy ha fatto il suo ingresso alla St. George's Chapel in maniera spensierata e sorridente, ma poi Bbc, al momento del sì, ne ha inquadrato il volto tradendone l'emozione.

Durante la diretta, tutti hanno notato quanto l'espressione della giovane sia cambiata rispetto ai sorrisi del suo ingresso. Nessuno può sapere cosa l'invitata stesse pensando, ma i social le hanno attribuito un umore ben preciso in base a sguardo e postura: secondo molti, la bionda Chelsy potrebbe aver rimpianto di non essere al posto di Meghan Markle. Così moltissimi utenti si sono scatenati con i meme.

Chelsy Davy, cittadina dello Zimbabwe, ha definito "surreale" l'esperienza del fidanzamento con Harry. La donna ha molto sofferto per le persecuzioni dei paparazzi, tornando in Africa subito dopo la rottura. Nel 2011 ci fu un ritorno di fiamma, anche grazie all'intercessione di Kate Middleton, sua grande amica, ma la relazione non è durata.

La storia con Davy - così si disse poco prima del fidanzamento tra il principe e l'ex attrice - ha aiutato Harry a capire chi avrebbe potuto essere al suo fianco. Una fonte a lui vicina, infatti, rivelò che il Principe avrebbe preferito qualcuno di famoso, avvezzo ai riflettori e incurante degli occhi puntati sulla propria persona, dopo aver vissuto la sofferenza della sua ex. Davy, dal canto suo, un paio di anni fa ha dichiarato: "I paparazzi ci perseguitavano. Se dovevano scattarci una foto, poi, lo facevano nei momenti in cui avresti voluto essere lasciata in pace".