Dolcenera racconta il periodo buio dopo Music Farm

Nella nuova puntata di Vieni da me, Dolcenera si è raccontata a ruota libera su vita privata e carriera, non risparmiandosi su un incidente che l'ha cambiata per sempre

Nella nuova puntata di Vieni da me, il talk-show trasmesso su Rai 1, è apparsa tra gli ospiti in studio Dolcenera. Dopo aver animato il gioco di Music Farm, la cantante e polistrumentista ha concesso un'intervista esclusiva alla conduttrice Caterina Balivo, in cui si è raccontata a ruota libera su vita privata e carriera. L'ospite in studio, il cui nome d'arte è un tributo ad una nota canzone del cantautore Fabrizio De André, non ha nascosto di aver vissuto un periodo buio nella sua vita, subentrato subito dopo la sua partecipazione al reality show Music Farm, a cui seguì la sua scelta di ritirarsi dalle scene dal 2006 al 2009: "Io vinsi Music Farm. Non ero pronta a quell'esperienza, l'ho vinta dopo aver vinto Sanremo. Ma ho sentito un tipo di aggressione in quella scatola. Ero introversa, non parlavo. E non parlando mi sentivo aggredita, in quel periodo. Non mi piaceva quel tipo di successo, non volevo che le persone fossero interessate alla mia vita personale, ma volevo che si interessassero alla mia musica. Dopo 3 mesi di reclusione a Music Farm (edizione 2005, ndr), mi ero indurita, non sentivo più niente, questo era accaduto per difesa e dal 2006 al 2009 sono sparita".

Nel corso della sua intervista, la cantautrice ha dato una definizione al suo pseudonimo: "Dolcenera sta per la mia passione per la musica cantautorale italiana, da una parte sono inquieta, un po' estrema nelle scelte, dall'altra parte molto chioccia come chi si fa in 4 alla meridionale per gli altri. E queste due anime fanno parte di me. Mi chiamo Emanuela Trane al secolo". "A Sanremo 2006 vinse Anna Tatangelo nella categoria donne. Meritavi tu?", chiede a Dolcenera la conduttrice Balivo. Una domanda a cui la cantautrice risponde sarcastica: "Mhh… Non si mette a confronto il pesce col caviale... Sì". All'epoca, nel lontano 2006, le cantanti Anna Tatangelo e Dolcenera concorrevano in gara con le loro rispettive canzoni Essere una donna e Com'è straordinaria la vita.

La vita di Dolcenera è stata fortemente segnata da un incidente subito da teenager: "A 16 anni sono stata investita da una macchina, per andare a prendere delle racchette. Sono salva per miracolo, è stato un momento in cui ho capito che non avrei dovuto fare la tennista, ero inca**ata con la vita. Ho portato le stampelle, poi ho dovuto fare due operazioni. Era un periodo di inquietudine, era un periodo di scelte di vita. Era il mio periodo di ribellione. Lì è entrata in gioco la nera. Un incidente è un po' come un indoor slides, che porta la tua anima dove devi andare, forse". Infine la cantautrice di Siamo tutti là fuori, il brano che vinse nella sezione Giovani a Sanremo 2003, ha sconfessato di aver litigato con Raffella Carrà quando entrambe lavoravano da giudici per The Voice: "Non puoi litigare con lei, è una statua, un mito. Non so da dove sia uscita questa cosa. Anche perché è uscita ancor prima dell’inizio del programma. Sono quelle cose per fare audience […] La lite non è mai esistita". E per si chiede se lei intenda sposare Gigi Campanile, suo compagno di vita e manager da tempo, Dolcenera fa sapere: "Dopo 24 anni di unione, o mi sposa prima o niente figli".