Signorini: "Ecco perché Serena e Pago non si sono chiariti prima del Gf Vip"

Alfonso Signorini difende Serena Enardu e spiega i motivi per i quali la sarda ha scelto di avere un chiarimento con Pago davanti le telecamere del Grande Fratello Vip 4

Nelle ultime ore Serena Enardu è finita al centro delle polemiche e Alfonso Signorini ha voluto spezzare una lancia a favore della ex di Pago, spiegando i motivi per i quali il chiarimento tra i due non sia arrivato lontano dalle telecamere del Gf Vip 4.

La presenza della ex tronista nella Casa di Canale 5 è stata ritenuta inopportuna da molti telespettatori, che hanno accusato la donna di voler sfruttare ancora un po’ le telecamere strumentalizzando il rapporto con il cantante al quale è stata legata per sette anni. Così, mentre lei attende di sapere se il pubblico da casa, attraverso il televoto, le consentirà di avere un faccia a faccia con Pago, fuori dalla porta rossa del Grande Fatello Vip sono tanti coloro che continuano a chiedersi perché il confronto che Serena tanto desidera non sia arrivato prima dell’ingresso del suo ex nella Casa.

Lo stesso Pupo aveva sostenuto che la Enardu avesse accettato la proposta di Signorini per ripulirsi dall’immagine che si era venuta a creare con Temptation Island Vip, mentre Giovanni Conversano, suo ex fidanzato, l’ha accusata di essere una donna “malata di visibilità”. Visto lo scalpore che sta suscitando la presenza di Serena nella Casa, Alfonso Signorini ha voluto rendere noti i motivi per i quali il confronto tanto atteso quanto demonizzato, non sia avvenuto tra i due ex fidanzati lontano dagli occhi indiscreti delle telecamere.

Intanto Serena e Pago si sono incontrati a Natale perché Tommaso, il figlio di Serena Enardu è molto legato a Pago, lo considera come un secondo padre – ha spiegato il giornalista e conduttore del Gf Vip 4 durante “Casa Chi” - . E quando si sono incontrati, si sono visti in realtà per due ore e c’era il bambino con loro, e questa è la ragione per cui loro non hanno potuto chiarirsi”. Consapevole che il dubbio degli spettatori da casa sia lecito, Signorini ha invitato coloro che stanno continuando a puntare il dito contro la Enardu a non trarre conclusioni affrettate perché spesso non si è a conoscenza di “quello che c’è dietro nella realtà delle cose”. “Loro di fatto non potevano parlarsi perché c’era il figlio di Serena con loro”, ha concluso Alfonso, non riuscendo però a convincere del tutto i più scettici.