"Mi dicevano: 'Morirai di cancro'". I messaggi choc contro Emma Marrone

Emma Marrone non si risparmia mai quando si tratta di raccontarsi e a Le Iene si apre parlando dello stalking e di come lei cerca di difendersi, delle minacce di morte e dei fan, sempre presenti soprattutto nei momenti negativi

Emma Marrone sembra essere ormai definitivamente uscita dal tunnel di paura in cui la malattia l'aveva fatta rientrare ed è pronta per tornare a ruggire sui palchi di tutta Italia. In queste settimane, è impegnata con la promozione del suo ultimo album Fortuna e questa è l'occasione per lei di raccontarsi maggiormente e far scoprire aspetti inediti del suo carattere.

Questa sera, martedì 5 novembre, Emma sarà ospite de Le Iene per un'intervista singola, sincera a senza filtri come da sempre ha abituato i suoi seguaci. Il sorriso che non le si è mai spento è il suo compagno più fedele anche quando deve affrontare temi delicati come quelli dello stalking, di cui è stata vittima. “Anch'io mi sono ritrovata a dover affrontare gli stalker. Lo si fa con coraggio e con le persone che si trovano vicino”, ha detto Emma a Le Iene, la cui testimonianza è particolarmente importante, visto il grande seguito di giovanissimi della cantante salentina. Al programma di Italia1, Emma ha svelato un particolare del contenuto della sua borsa: “Per vincere lo stalking non basta lo spray al peperoncino nella borsetta, che comunque porto.” La paura di un'aggressione è evidentemente forte in Emma, che deve quotidianamente fare i conti anche con i commenti negativi che provengono dal web.

Sono molte le persone a cui Emma Marrone non è simpatica e che manifestano il loro pensiero con messaggi carichi di odio e di violenza. Soprattutto durante i giorni del suo ricovero ospedaliero per combattere il male che era tornato a invadere il suo corpo, Emma ha dovuto anche fare i conti con quanti le hanno augurato la morte: “Mi ha fatto incazzare perché ho pensato a chi di cancro è morto per davvero e alla sua famiglia. Mi hanno scritto che meritavo di morire di cancro.” La maggior parte degli attacchi rivolti alla cantante salentina non riguardano il suo lavoro o la sua musica ma le sue ideologie e idee politiche. Gli attacchi più recenti sono nati, per esempio, dalla presa di posizione di Emma in difesa di Carola Rackete.

Per tanti che non apprezzano Emma Marrone, però, ce ne sono molti di più che la amano e la stimano fin da quando la cantate era un'alunna della scuola di Amici di Maria De Filippi. Emma può contare su una fanbase molto ampia e consolidata, ragazzi e ragazze pronti a supportarla in ogni sua battaglia e in ogni sua nuova impresa. “Io faccio stare bene loro e loro fanno stare bene me nei momenti più difficili”, ha detto a Le Iene, confermando l'ottimo rapporto con i suoi fedelissimi che si evince anche dai social.