Fiorello torna in Rai con un nuovo show tra tv, radio e digital

A margine della presentazione dei palinsesti autunnali della Rai, l'ad Salini ha annunciato che l'anno prossimo ci sarà spazio anche per Rosario Fiorello. Il suo nuovo spettacolo andrà in onda sulla piattaforma Rai Play ma non solo

Rosario Fiorello torna in Rai. Lo ha confermato - a margine della presentazione dei palinsesti autunnali - l'ad di viale Mazzini, Fabrizio Salini. "Fiorello ritorna in Rai con un programma su Rai Play", ha detto Salini, spiegando che il nuovo show del comico siciliano andrà in onda a partire dal 4 novembre con 18 show live su Rai Play preceduti da cinque access su Rai1, sei puntate sulla radio e incursioni sulle generaliste. "Il progetto che abbiamo condiviso con Fiorello è unico a livello mondiale", ha spiegato Salini. Fiorello - che mancava dalla Rai con uno spettacolo tutto suo dal lontano 2011 - ha commentato con la sua proverbiale ironia in un videomessaggio trasmesso durante l'evento di presentazione dei palinsesti: "Salve amici. Sarei voluto essere lì con voi, ma è una bugia. Siamo pronti per questa avventura che mi ha fatto dire tante volte: chi me lo ha fatto fare? A volte dico: c'è un solo spettatore su Rai Play che è Salini. A volte confido nel fatto che i vertici possano saltare, così il programma salta...".

L'accordo dopo un lungo tira e molla

Ed era proprio questo il rischio paventato qualche tempo fa da Fiorello dopo la diffusione da parte dei quotidiani del gruppo Gedi delle presunte cifre che gli sarebbero state versate da viale Mazzini. "Un motivo per cui sto lontano dalla Rai ci sarà", aveva detto. Poi la marcia indietro, culminata con la comunicazione via Instagram del suo nuovo progetto per viale Mazzini, che oggi è stato ufficializzato. "Faremo degli show con le mie esperienze degli ultimi anni. Il varietà, gli spettacoli dal vivo e la radio, l'edicola, tutto insieme. Ci può essere il commento sui giornali, un monologo comico, un duetto particolare, un'intervista, tutto mischiato. La parola è proprio la varietà di cose", aveva rivelato ai suoi fans.

Lo showman catanese torna in Rai dopo alcuni anni. Il suo esordio risale al 1992 con "Il nuovo cantagiro", poi il passaggio a Mediaset e il primo ritorno in Rai nel 2001 con "Stasera pago io...", seguito da "Stasera pago io... in euro" e "Stasera pago io - Revolution", fino a ""#ilpiùgrandespettacolodopoilweekend" (2011). In mezzo, tanti anni su Radio 1 e Radio 2 con "Viva Radio 2", "Buon varietà", "Edicola Fiore" e "Fuori programma". Ora, la nuova avventura sulla piattaforma digital Rai Play.