Fiume e il silenzio della Farnesina

Può la commemorazione del centenario di un evento storico trasformarsi in un caso diplomatico internazionale? Se di mezzo ci sono l'Italia, la Croazia, Fiume e d'Annunzio e pure Di Maio sì. Specialmente se tutto il complicato contesto storico viene ridotto al sistema binario di fascismo e antifascismo. Sempre comodo per bagattelle elettorali e rigurgiti nazionalistici. Il centenario dell'Impresa fiumana, celebrato il 12 settembre, è stato, in un certo senso, più dannunziano del previsto. E, a renderlo tale, involontariamente, sono state sia le autorità croate che quelle italiane. Mentre Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale degli Italiani, inaugurava una statua del Vate a Trieste il capo di stato croato Kolinda Grabar-Kitar - da Zagabria - twitta inferocita: «Fiume era e rimane una parte fiera della Patria croata e il monumento scoperto oggi a Trieste che glorifica l'irredentismo e l'occupazione, è inaccettabile». Il presidente di uno Stato straniero che pontifica sulla statua di un poeta italiano in Italia. Una follia. Le vanno dietro altri esponenti politici croati e la celebrazione - della statua a Trieste e di una mostra sull'impresa a Fiume - diventa un caso. Il governo recapita persino una nota verbale all'ambasciatore italiano: «L'inaugurazione, come il ricordo dell'anniversario dell'occupazione di Rijeka in alcune altre città italiane non solo mina le relazioni amichevoli e di buon vicinato tra i due Paesi, ma è anche il riconoscimento di un'ideologia e di azioni che sono in profondo contrasto con i valori europei». Un ragazzino viene fermato e portato in questura per aver esposto un tricolore di fronte al palazzo del governo nella cittadina croata, un tempo sede delle truppe del Vate. A una pattuglia privata di aviatori abruzzesi che voleva commemorare l'impresa, viene impedito l'atterraggio in terra croata: «Ci hanno detto di tornare indietro e anzi gli italiani ci avevano detto che ci avrebbero intercettato, in pratica che saremmo stati avvicinati da due caccia militari croati e che in caso di mancato assolvimento all'ordine di tornare in Italia addirittura avrebbero potuto sparare». Tutto surreale. Tutto stupendo. Se non avessimo trascorso parte della giornata insieme a Giordano Bruno Guerri, avremmo giurato che era tutta una sua invenzione, una strategia di marketing - assolutamente dannunziana - per pubblicizzare il Vittoriale, il Vate e le sue opere. Una grande beffa postuma nel nome dell'orbo veggente. Invece, purtroppo, è tutto vero. Ma a stupire non è tanto la canea scatenata dalle autorità croate, quanto il silenzio di quelle italiane. Troppo impegnate ad accaparrarsi le poltrone dei sottosegretari per respingere al mittente una inaccettabile invasione di campo straniera. Se l'era sovranista è tramontata - ammesso che sia mai sorta - lo si vede anche dal punto di vista culturale. La Croazia attacca e l'Italia tace. Luigi Di Maio, neo ministro degli Esteri e dunque titolare del dicastero di competenza, non balbetta neppure un tweet. Troppo impegnato a giocare al risiko degli incarichi giallorossi. La Farnesina pare «abbia preso in mano la situazione». Noi abbiamo il dubbio che Di Maio stia ancora googlando «Fiume» per capire qualcosa di questa strana querelle fluviale. Ma poi dei corsi d'acqua non si occupa il ministero dell'Ambiente? Bocche cucite anche al ministero della Cultura. Franceschini è troppo impegnato a difendere la passerella di Zerocalcare e Saviano all'Aquila per accorgersi di ciò che sta succedendo e rilascia una dichiarazione ai limiti del surreale: «Non accettiamo interferenze, non si censura la cultura». Ottimo. Ma lo dica alla presidente croata, non al sindaco abruzzese. Intanto sotto il sole tiepido di Fiume, tra i cigolii delle gru di un porto arrugginito e l'odore di vecchie cime, l'Italia porta a casa un'altra figuraccia. Da qualche parte, nel frattempo, d'Annunzio se la ride: è rivoluzionario anche cento anni dopo. Riesce a far casino anche da morto.

Commenti
Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 14/09/2019 - 17:28

Fiume e' Terrestre...una Sola Terra una Sola Umanita'....Terra un granello di polvere dell'Universo....abitato...da un Umanita' mortale con a disposizione pochi anni di vita...troppo pochi secondi me da sprecare in ridicole contese nazionaliste...si respira la stessa aria e nelle vene scorre lo stesso sangue...

giovanni235

Sab, 14/09/2019 - 17:30

Dài,non siate così cattivi!!! Cosa volete che ne sappia Di Maio di Fiume,dell'Istria,di D'Annunzio,della Dalmazia???????Non ne ha mai sentito neanche lontanamente parlare e a scuola a Napoli nessuno si è mai sognato di parlargliene.Provate a chiedergli se secondo lui la Terra è tonda o piatta e se gira attorno al Sole o viceversa.Io so già cosa vi risponderà.Dirà che non fa parte del ministro degli esteri occuparsi di ciò!!!

Claudio Antonaz

Sab, 14/09/2019 - 17:37

https://www.ereticamente.net/2019/04/gabriele-dannunzio-presente-al-cuore-claudio-antonelli.html Gabriele d’Annunzio… Solo a pronunciare questo nome, si affollano al nostro spirito immagini, sensazioni, idee. Il poeta-soldato, anzi il poeta-eroe – come lui preferiva definirsi – non lascia nessuno indifferente. Sembra un luogo comune, ma il nome d’Annunzio fa emergere dalla nostra anima sentimenti profondi. Ed è bene subito dire che per qualche decennio, dalla fine della seconda guerra mondiale in poi, Gabriele d’Annunzio nella nostra Italia è stato catalizzatore di denigrazioni e di sarcasmi...

Ettore41

Sab, 14/09/2019 - 17:45

Per favore fate sapere alla Signora Kolinda Grabar non e' mai stata parte, se non ultimamente, della Croazia. La regione fu conquiuistata dalle legioni della Repubblica romana nel 60 a.C., e fu fondato un municipium con il nome di Tarsatica (corrispondente al moderno centro abitato di Tersatto, oggi rione di Fiume). Cesare Augusto rifondo' Tarsatica con il nome di Flumen (Fiume). Alla caduta dell'impero Romano, Fiume passo' di mano in mano sino all'arrivo degli Slavi. Egregia Kolinda, vada a studiarsi la Storia perché Fiume e' e rimarrà sempre italiana. La riconquistammo con l'irredentismo. Purtroppo alla fine della guerra i nostri politici di allora non furono o non vollero tenerla.

Ettore41

Sab, 14/09/2019 - 17:46

Il silenzio della Farnesina!!!!!!! Ma perché Di Maio conosce la Storia?

Una-mattina-mi-...

Sab, 14/09/2019 - 17:52

IL GOVERNO ITALIANO E' FINTO, CI SONO TROPPE COMPARSE DA AVANSPETTACOLO: SOLO GLI STIPENDI SONO DA STATISTI DI PRIMORDINE

Ettore41

Sab, 14/09/2019 - 17:55

Per favore fate sapere alla Signora Kolinda Grabar non e' mai stata parte, se non ultimamente, della Croazia. La regione fu conquiuistata dalle legioni della Repubblica romana nel 60 a.C., e fu fondato un municipium con il nome di Tarsatica (corrispondente al moderno centro abitato di Tersatto, oggi rione di Fiume). Cesare Augusto rifondo' Tarsatica con il nome di Flumen (Fiume). Alla caduta dell'impero Romano, Fiume passo' di mano in mano sino all'arrivo degli Slavi. Egregia Kolinda, vada a studiarsi la Storia perché Fiume e' e rimarrà sempre italiana. La riconquistammo con l'irredentismo. Purtroppo alla fine della guerra i nostri politici di allora non furono o non vollero tenerla. Studi cara Kolinda, studi la Storia e Geografia

emigratoinfelix

Sab, 14/09/2019 - 18:05

qualcuno dovrebbe spiegare al capo dello stato croato che all'epoca dell'impresa di D'Annunzio e dei suoi Legionari,Fiume era popolata da u 95% di ITALIANI!Altro che patria croata...fu la pulizia etnica operata dai titini comunisti a svuotare quelle terre dai nostri fratelli,altro che storie.E da DiMaio cosa pretendete,magari nemmeno sa dove si trovi Fiume e cosa sia accaduto li tanti anni fa....e' di maio

baronemanfredri...

Sab, 14/09/2019 - 18:09

QUESTO LETTERATO E INTELLIGENTONE PERCHE' DOVREBBE PARLARE DI FIURME? DELL'IMPRESA DEL POETA D'ANNUNZIO? FORSE CONOSCE DOVE SI TROVA FIUME? CONOSCE CHI E' STATO, LE OPERE, I SUOI SCRITTI DI D'ANNUNZIO? BISOGNA PRIMA DI PARLARE DI QUESTO LETTERATO. POVERA MIA PATRIA. HA SCRITTO E SCRIVERO' SEMPRE PATRIA ALLA FACCIA DELLO STRANIERO COMUNISTA CICCIO.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 14/09/2019 - 18:24

Ma, chissà cosa avranno da dire tutti gli infoibati di cui non si ha traccia. Il contesto d'annunziano è un fatto storico avvenuto in seguito al trattato di pace succeduto alla guerra 1915-1918 diventato superato con la guerra scellerata dichiarata vent'anni dopo tant'è che la Croazia ha avuto la rivincita. Al Bel Paese non resta che piangere sulle sue rovine.

Giorgio Mandozzi

Sab, 14/09/2019 - 18:41

Ma a Di Maio qualcuno, prima, avrebbe dovuto spiegare cos'era Fiume (non il Volturno), fare un po' di storia e poi attendere il responso della piattaforma rousseau per sapere se dire qualcosa e cosa dire. Suppongo che qualcuno, nella libertà di tutti, abbia votato questa massa di deficienti, ignoranti ed irrecuperabili personaggetti. Il risultato è quello che ci meritiamo: corsa sfrenata alle poltrone, accattonaggio di ogni strapuntino e per la storia ci sarà tempo!

casela

Sab, 14/09/2019 - 18:55

Ma vi rendete conto chi sia e la cultura specialmente linguistica abbia il ministro degli esteri?

Savoiardo

Sab, 14/09/2019 - 19:00

Dio,Patria e Famiglia non e' certo nel DNA dei grillini e dei pdini,piu' interessati ai GayPride e simili

maurizio-macold

Sab, 14/09/2019 - 19:04

Fiume e' stato un triste episodio di una guerra assurda voluta Hitler e Mussolini, cioe' da due pazzi razzisti, e che ha visto milioni di morti e di barbarie indicibili. In questo forum sono troppe le persone che mistificano la realta' .

01Claude45

Sab, 14/09/2019 - 19:05

Dimaio non sa un cxxxo di Fiume. Lasciatelo in pace, ignora molte cose del mondo, ma l'IGNORANTE, come si dice, SA TUTTO.

d'annunzianof

Sab, 14/09/2019 - 19:13

Isria, Dalmazia, Corsica, Nizza e Savoia, tutte terre Italiane, sottratte grazie a governicchi deboli, ignoranti, venduti, pavidi, sguatteri e servili, ma soprattutto conniventi con i criminali comunisti

leococojane2

Sab, 14/09/2019 - 19:18

Ettore41 : non pretendere troppo, per ora sta studiando l'inglese e la grammatica italiana.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 14/09/2019 - 19:30

Ovviamente il solito silenzio pavido delle nostre istituzioni, DiMaio non sa manco di cosa si sta parlando, ma il precedente ministro degli esteri, Moavero, pur conoscendo qualcosa di più, avrebbe profferito parola?

jekill

Sab, 14/09/2019 - 19:32

Mia moglie è fiumana e quindi croata, fieramente antikomunista, la Grabar ha fatto solo un exploit che doveva fare per tener calmi ancora quei komunisti croati che rompono le palle, fosse stato per lei........

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 14/09/2019 - 19:38

BUFFONI. SOLO DEI GRANDISSIMI ED INCAPACI BUFFONI.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 14/09/2019 - 19:39

ettore 41 - Ma no , di maio sta ancora cercando la signora Farnesina.

Blueray

Sab, 14/09/2019 - 19:49

Vera e propria intromissione nelle nostre scelte interne. Loro dedicano decine di strade al maresciallo Tito, che abbiamo ben conosciuto, noi dedichiamo una statua ad un insigne letterato e patriota italiano. E' veramente cercare un casus belli, sono pregati di farsi gli affari loro. Spero si risponda per le rime, in sede diplomatica, all'ambasciatore croato. Per la cronaca questo commento mi è stato bannato da Il Piccolo (il giornale di Trieste) del gruppo Gedi.

bruco52

Sab, 14/09/2019 - 19:58

ma che ne sa Di Maio di Fiume o di D'Annunzio, saprà a malapena dove sta Pescara, ti pare possibile che ha qualche cognizione dell'impresa di Fiume, ma quando mai....

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 14/09/2019 - 20:01

Ricordo a chi qui grida Fiume e' italiana e abbasso Di Maio che qualcuno l'Italia la voleva smembrare...STATUTO LEGA NORD FINO AL 2015 Art. 1 - Finalità “Lega Nord….ha per finalità il conseguimento indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana.***lo slogan usato e vincente oggi è PRIMA GLI ITALIANI ieri PRIMA IL NORD A pronunciarli la stessa persona che "ieri" diceva: „Ci siamo rotti i cxxxxxxi dei giovani del Mezzogiorno, che vadano a fancxxo i giovani del Mezzogiorno! Al Sud non fanno un emerito cxxxo dalla mattina alla sera. Al di là di tutto, sono bellissimi paesaggi al Sud, il problema è la gente che ci abita. Sono così, loro ce l'hanno proprio dentro il cxxto di non fare un cxxxo dalla mattina alla sera, mentre noi siamo abituati a lavorare dalla mattina alla sera e ci tira un po' il cxxo.“

carlottacharlie

Sab, 14/09/2019 - 20:11

Ciumbia, sorriso tirato da cannibale, occhi arrabbiatissimi e freddi, espressione tirata peggio che fosse un camera d'aria. Si vede, il governo coi rossi gli fa benone.

carlottacharlie

Sab, 14/09/2019 - 20:13

Ma per favore, cosa ne sa Di Maio e grillazzi di Fiume? Anche i sapientoni di sinistra nulla sanno, se gli fai domande son peggio di giggino.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 14/09/2019 - 20:58

Kolinda Grabar-Kitar non conosce o NON VUOL RICORDARE LA STORIA DEL GIURAMENTO DI PERASTO. Tutta la fascia costiera iugoslava , se non apparteneva, era comunque FORTEMENTE FEDERATA ALLA SERENISSIMA.

cir

Sab, 14/09/2019 - 20:59

DemetraAtenaAngerona Sab, 14/09/2019 - 17:28 .. condivido..

cir

Sab, 14/09/2019 - 21:02

Claudio Antonaz Sab, 14/09/2019 - 17:37 per me il poeta " era una flatuenza intestinale. de lo dico con il cuore ,e sono di destra estrema ..

jekill

Sab, 14/09/2019 - 21:31

Concordo con cir, il vate era solo una scoreggia ambulante, e detto da un fascista.......

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 14/09/2019 - 21:52

@cir - neppure i carcerati credono che tu sia di estrema destra. Estrema si, ma confondi i bracci, come all'asilo, no nsai neppure quale è la destra e quale la sinistra (tua).

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 14/09/2019 - 22:01

Se conoscessero un pò di storia e geografia..., però la prima non quella distorta sinistra.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 14/09/2019 - 22:18

Ovviamente il solito silenzio pavido delle nostre istituzioni, DiMaio non sa manco di cosa si sta parlando, ma il precedente ministro degli esteri, Moavero, pur conoscendo qualcosa di più, avrebbe profferito parola?

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Sab, 14/09/2019 - 22:30

@maurizio-macold: aldilà delle opinioni politiche di ognuno, conoscere un po' di storia della città di Fiume male non sarebbe, si eviterebbero magre figure come quelle del suo commento... (cosa centrano Hitler e Mussolini..)

uberalles

Sab, 14/09/2019 - 22:31

di maio ha chiesto al segretario di quale fiume si stia parlando: Po, Adige, Tevere, Arno....Benedetti croati, possibile che non riescano, una volta per tutte, ad essere più precisi? Sono giorni che il nostro ministrikkio srotola carte geografiche dell'Italia, ma non ci capisce un cxxxo...

uberalles

Sab, 14/09/2019 - 22:32

Ritengo che il nostro ministrikkio degli esteri sia di origine nordafricana: ha la pelle scura, è ignorante più di una capra ed è un bugiardo matricolato...

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Sab, 14/09/2019 - 23:16

Il ministro degli Esteri sta studiando intensamente per affrontare gli imminenti impegni in Europa: forse lo sottovalutiamo, e se gli facessero una domanda su Fiume magari saprebbe gia' rispondere correttamente "River". Penso pero' che Di Maio avrebbe reagito piu' alla svelta se la signora Kolinda Grabar-Kitar avesse citato il termine croato "Rijeka": lo avrebbe preso per la variazione di un volgare insulto a lui rivolto nella sua lingua natale...

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Sab, 14/09/2019 - 23:30

@Blueray: non c'e' bisogno di mettersi al volante ed andare in Croazia per trovare vie intitolate al Maresciallo Tito. Basta farsi un giro nell'Emilia rossa di Bersani e Mortadella, dove a Reggio Emilia, Parma, Campegine e Quattro Castella si onora con devozione toponomastica la memoria di cotanto eroe del proletariato mondiale.

Ettore41

Dom, 15/09/2019 - 00:11

"Demetra Atena Angerona. ....... Tutto quello che le pare, ma rimane il fatto che la Sig. Kolinda deve studiarsi la storia di Fiume che e' italianissima.Prima di parlare dello smembramento dell'Italia pensi a cosa hanno concordato con Tito riguardo la città' di Trieste. Anche lei Demetra si studi Storia e Geografia.

Ettore41

Dom, 15/09/2019 - 00:18

Sapete perche' Di Maio e' stato fatto Ministro degli Esteri? Perche la Farnesina e' accanto al Foro Italico, Stadio della Roma e della Lazio

larsen61

Dom, 15/09/2019 - 01:42

CIR e jekill le vostre affermazioni denotano una profonda ignoranza culturale e anche storica. Il Vate comunque ve lo devo dire non era fascista e nemmeno di estrema destra. Solo la gente ignorante o le persone di sinistra ignoranti pensano che D’annunzio Fosse fascista ovvero di estrema destra. Vi consiglio di leggere qualche libro prima di scrivere il falso

Franco1410

Dom, 15/09/2019 - 05:46

DemetraAtenaAngerona ma è possibile che anche parlare di Fiume e D'Annunzio sia l'occasione per te di calunniare la Lega? Tra l'altro la lega nord di Bossi di 30 anni fa, un partito territoriale che non ha niente a che vedere con la Lega di Salvini, partito Nazionale. Ridicolo e vergognoso!!! Sicura che tu non sia uno di quelli che con l'accoglienza ci guadagna soldoni? Solitamente che odiano così tanto la Lega e Salvini sono proprio quelli ai quali ha tolto di tasca bei soldoni.

Epietro

Dom, 15/09/2019 - 08:32

Dite a Kolinda che da sempre in Nord Italia per dire che uno è un capoccione che capisce poco hanno detto "è un croato". Che vuole, questo ignorante che non conosce la storia, sindacare gli italiani anche per quello che fanno in Italia e che non hanno mai rivendicato con la forza dovuta nei confronti dei croati, che per colpa di un emerito ..... che voleva diventare Presidente della Repubblica ingraziandosi i voti del PCI (da sempre anti italiano), ha calato le brache e tutto quello che poteva nel trattato con la Jugoslavia di Tito, regalando ai croati territori abitati da maggioranze italiane che mai erano state filoslave.

baronemanfredri...

Dom, 15/09/2019 - 08:47

BLUERAY VEDA CHE HANNO DEDICATO UNA VIA AL SANGUINARIO STALIN IN EMILIA ROMAGNA, PIU' SxxxxxI DI COSI'. MACOLD HA PARLATO DI SERENISSIMA? ALLORA CHIEDIAMO INDIETRO TUTTE LE TERRE CHE APPARTENEVANO ALLA REPUBBLICA MARINARA DI VENEZIA, COSI' ANCHE CHIEDERE LA RESTITUZIONE DELLE TERRE REGALATE DALL'INVASORE DEL REGNO DELLE DUE SICILIE CHE E' IL REGNO SABAUDO QUANDO HA CEDUTO LE TERRE ALL'IMPERATORE FRANCESE. C'E' ANCHE DA RICORDARE CHE L'INVASORE E CONQUISTATORE OLTRE STRAGISTA (PROVINCIA DI CATANIA) DI GARIBALDI HA PROTESTATO COL RE SABAUDO.

diegom13

Dom, 15/09/2019 - 08:50

@maurizio-macold: mistificare la realtà no, ma nemmeno sentenziare su qualcosa che non si conosce. Ha sbagliato guerra, e poteva almeno indovinarlo, visto che si parla del centenario. Vero che Mussolini all'epoca era da tempo rientrato dalla Svizzera, dove si era rifugiato anche per non svolgere il servizio militare che poi fece comunque sul campo, nel 1915-17. Ma era un bersagliere semplice, come avrebbe potuto volere quella guerra?

diegom13

Dom, 15/09/2019 - 08:55

Non credo però che i croati avrebbero avuto da ridire se la statua fosse stata inaugurata in un'altra data. Si è scelto l'anniversario della presa di Fiume, un po' di provocazione c'è. Certo che oggi queste cose andrebbero celebrate con feste colorate congiunte, sono momenti storici, non dovrebbero più essere oggetto di tensioni. Ma lo sono.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 15/09/2019 - 09:37

Maurizio-macold prima di sparare corbellerie anacronistiche impara la storia, ripassa la geografia e le etnie che vivevano e vivono in quei luoghi. Nello stesso tempo consiglierei di fare la stessa cosa al neo ministro degli esteri se non altro per capire che cosa sta succedendo!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 15/09/2019 - 09:50

@franco 1410 STATUTO LEGA NORD FINO AL 2015 Art. 1 - Finalità “Lega Nord….ha per finalità il conseguimento indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana.*

cir

Dom, 15/09/2019 - 11:07

Alberto43 Dom, 15/09/2019 - 09:37 .. visto che parli a vanvera , parlaci delle etnie SUD TIROLESI , che si sono visti attaccati dagli italiani poi decidereno chi e cosa sono gli "itagliani "!!!

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 15/09/2019 - 11:29

Come dice Giovanni235, temo che il problema vero sia il fatto che, Di Maio, probabilmente non sa dove sia Fiume ed in quale stato sia situata,

Cheyenne

Dom, 15/09/2019 - 11:59

italia paese governato dalla peggiore MxxxA

cir

Dom, 15/09/2019 - 12:25

Leonida55 : sei nato scemo ,oppure sei nato scemo ?? smettila di nasconderti dentro un prepuzio !!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 15/09/2019 - 15:20

@i vari "Fiumani" Premesso che ricordo che la bambina di 3° elementare che c'è in me avrebbe voluto che l'Impero Romano esistesse per sempre e si estendesse fino agli Urali e comprendesse anche la penisola arabica...ma LA BAMBINA È DIVENTATA ADULTA E PENSA già' dalle medie: UNA SOLA TERRA UNA SOLA UMANITA'; cmq le cose sono andate diversamente e sta di fatto che L'Italia è un misto di culture antiche come quella etrusca, latina, greca e nuragica, è stata luogo di colonie di origine greca e cartaginese, di insediamenti celti, ha avuto la dominazione di Goti, Longobardi, Arabi, Bizantini e Normanni. Divisa per secoli in tanti piccoli cangianti territori spesso in guerra tra loro...l'Unità è relativamente recente e...segue...

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Dom, 15/09/2019 - 15:22

seguito...e messa in discussione da un fenomeno sopito? di nome Lega Nord e da parole e cartelli non proprio di benevolenza verso i meridionali...Fiume? E allora perché non anche la Savoia, Istria, Nizza e la Corsica? Fiume e' stata conquistata nel 60 AC dalle legioni romane e allora è nostra dice qualcuno sopra...allora per la stessa logica...Siracusa, Metaponto ecc sono Greche...e il Nord Italia è dei Celti...e la Sardegna e dei nuraghi...ecc ecc...TERRA: UN GRANELLO DI POLVERE NELL'UNIVERSO ABITATO DA MORTALI ESSERI cangianti in idee, sentire ecc...CHE RESPIRANO LA STESSA ARIA...e con nelle vene lo stesso sangue.

dagoleo

Lun, 16/09/2019 - 12:32

Kolinda degl'Italiani massacrati dai Croati invece non dice nulla. ovviamente è meglio non parlarne. meglio rimuovere le cose che danno fastidio.