Flavio Briatore testimonial del pecorino sardo

Flavio Briatore ha trascorso una giornata con i pastori di Bitti e ha dato loro consigli di marketing per promuovere il pecorino sardo

Flavio Briatore testimonial del pecorino sardo. Il patron del Billionaire ha passato una giornata in compagnia dei pastori di Bitti, un paesino della Barbagia a due ore da Porto Cervo e dalla Costa Smeralda.

“Speriamo che ci aiuti ad ampliare il nostro mercato. Il nostro latte viene pagato pochissimo, il nostro duro lavoro non viene remunerato a sufficienza”, dice Gian Battista Sanna al quotidiano La Stampa. Champagne e pecorino insieme, è questa la ricetta di Briatore. “Noi siamo amici da anni e insieme stiamo provando a dare una svolta alle loro imprese - dice l’ex manager della Renault –. Tra lo champagne e il pecorino ci sono poche differenze: il segreto è quello di creare un marchio che piaccia ai clienti, poi si può trovare la collocazione sul mercato. Io ho già fatto assaggiare a molti miei amici i prodotti di questi pascoli e tutti hanno apprezzato molto”. “Dovete costruire una strategia di marketing, partendo dal prodotto forte”, prosegue Briatore rivolgendosi ai suoi amici pastori. Il sogno degli allevatori è di vendere il loro formaggio ai magnati che frequentano la Costa Smeralda. “Il pecorino sardo lo salverà Briatore?” si chiede un altro pastore, Diego Manca che aggiunge:“Lui è venuto qui con questo intento, ma noi dobbiamo essere pronti con un prodotto di qualità, all’altezza delle aspettative di un certo mercato”.

Commenti
Ritratto di cangrande17

cangrande17

Gio, 27/10/2016 - 09:51

Se la ricetta di Briatore è solo quella di moltiplicare il prezzo dell'ottimo pecorino - magari inserendo nella filiera uno o più intermediari - sarà un disastro.