Quella gaffe di Riotta ​sulla nostra Costituzione

Una vera e propria gaffe quella di Gianni Riotta sulla Costituzione italiana. Ospite ad Agorà di fatto il giornalista si è lasciato andare ad un commento sull'articolo 1 della Carta

Una vera e propria gaffe quella di Gianni Riotta sulla Costituzione italiana. Ospite ad Agorà di fatto il giornalista si è lasciato andare ad un commento sull'articolo che di fatto sta alla base della Carta. A controbattere le tesi del giornalista in studio c'è Antonio Maria Rinaldi. Riotta in studio sostiene che nell'articolo 1 della Costituzione non c'è nessun riferimento al fatto che la sovranità appartiene al popolo. L'economista lo ricorda al giornalista, ma Riotta insiste e rivolgendosi alle telecamere afferma: "Studenti, non ripetete un errore simile!".

Ma in studio il cronista viene sbugiardato e viene letto il primo articolo della Costituzione che recita: "L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione".Il giornalista si è arreso soltanto davanti all'evidenza. Insomma uno scivolone in tv sul testo che ogni italiano deve conoscere per poter custodire i valori del nostro Paese.

Commenti

fifaus

Lun, 14/05/2018 - 17:31

Non si è trattato di gaffe, ma di ignoranza!

Ritratto di vitoschepisi

vitoschepisi

Lun, 14/05/2018 - 17:39

Poverino! Che crudeltà prendersela con chi non sa ciò che dice. L'art.1 della Costituzione, tra altro controverso per la sua formulazione retorica di una "Repubblica democratica fondata sul lavoro", invece che sulla libertà del popolo, è il più intriso di sostanza democratica proprio per il riferimento alla sovranità popolare.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 14/05/2018 - 17:42

Riotta il Komunista che quando divento Direttore di RAI INTERNATIONAL (sotto il S/gov Prodi 2008) la prima STUPIDATA che fece fu di "licenziare" la conduttrice di SPORTELLO ITALIA (programma per gli Italiani residenti all'estero) Francesca Alderisi, che ora per mia grande gioia e stata (anche da me) votata nel collegio Centro-Nord America nel CDX ed eletta in Senato. Ciao Francesca e buon lavoro.

dank

Lun, 14/05/2018 - 18:05

riotta

il sorpasso

Mar, 15/05/2018 - 05:22

Uno scivolone? Non credo proprio!

Ritratto di luigin54

luigin54

Mar, 15/05/2018 - 06:42

ma questi sottospecie di giornalai dove hanno preso la laurea forse in Albania ??????

Popi46

Mar, 15/05/2018 - 06:57

Già,articolo controverso il primo della costituzione, quel “Repubblica democratica” ricorda tanto la DDR.... che differenza con il primo articolo della costituzione americana in cui si sottolinea il diritto alla ricerca della felicità e della libertà....

claudioarmc

Mar, 15/05/2018 - 06:58

CAPRA!

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 15/05/2018 - 07:22

E questo sarebbe un Giornalista! Forse giornalaio, con tutto il rispetto per i giornalai.

pisopepe

Mar, 15/05/2018 - 07:37

SIETE SICURI CHE I GIORNALISTI ITALIANI SIANO INTELLIGENTI CULTURALMENTE PREPARATI???

acam

Mar, 15/05/2018 - 07:44

Togliendo dall’Art. 1 “ fondata sul lavoro”, Sposterei il punto al posto dell'ultima virgola, perché la sovranità non è mai stata esercitata dal popolo, è stata sempre prerogativa dei vari governi. A risposta a Hernando avevo chiosato, che il lavoro è uno strumento ed essere fondati su uno strumento è quantomeno precario se questo si rompe addio fondamento. Avevo richiamato Avogadro per cui tutto è trasformazione quindi è evidente la differenza tra fare e creare, le più moderne teorie non creano ma fanno, trasformando cose, che già esistono, a mezzo del lavoro, che non può essere fondamento portante ma trainante, se manca tutto rimane fermo. Il principio di onestà non può essere reso sinonimo di operosità si può essere onesti anche facendo produrre e assumendosi responsabilità senza presunzione.

fenix1655

Mar, 15/05/2018 - 08:14

Uno dei tantissimi esempi per spiegare perché i migliori sono costretti ad emigrare se vogliono far valere le proprie qualità! Il resto lo capite da soli!!

rudyger

Mar, 15/05/2018 - 09:21

come tutti i paraculi comunisti, per ignoranza o inganno, si è fermato alla prima stazione. La stessa cosa avviene con la famosa frase del Capitale: La religione........è l'oppio dei popoli. vengono dette la prima e l'ultima parola. Mai si indica tutta la frase, che potrebbe molto discutere sul suo vero significato.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mar, 15/05/2018 - 09:23

fenix1655, hai proprio ragione. Nessuno lo ammette, per lavorare devi avere la tessera del PD, poi ti collocano in ogni angolo della società. E' ora di fare pulizia.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 15/05/2018 - 09:49

Riotta, qualche problemino tipo Alzheimer? Così giovane ..

Luigi Farinelli

Mar, 15/05/2018 - 10:10

"...testo (A cominciare dall' Art.1 della Costituzione) che ogni italiano deve conoscere per poter custodire i valori del nostro Paese". Giusto, ma anche testo che certi fans dell'Europa anti-sovranista dovrebbero ripassare tutte le mattine appena svegli, anziché dare del "populista" e "sovranista" a chi l'Art.1 conosce bene e non vuole semplicemente far parte del gregge della cultura dominante che, la Costituzione Italiana, ogni tanto prova a modificarla. Magari perché "ce lo chiede l'Europa".

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 15/05/2018 - 10:52

IGNORANTE GIORNALISTA SCHIERATO A SINISTRA COME POCHI........ CAPRA CAPRA CAPRA CAPRA CAPRA

acam

Mer, 16/05/2018 - 14:23

Farinelli l'art 1 è tutto cio che non è vero e che non dovrebbe essere il lavoro nobilita e rende simili alle besti a scondo dei punti di vista ma mai potra essere fondmento perché attrezzo è e ciò rimane, probi sono color ce girando una volta su se stessi abbiano saputo trovare un dovere da svolgere che sono sempre a disposizione questo vuol dire la costituzione e no che si ha diritto al lavoro, diritti sono aria pulita, acqua cibo a sufficienza ti fermi li