Quella gaffe di Riotta ​sulla nostra Costituzione

Una vera e propria gaffe quella di Gianni Riotta sulla Costituzione italiana. Ospite ad Agorà di fatto il giornalista si è lasciato andare ad un commento sull'articolo 1 della Carta

Quella gaffe di Riotta ​sulla nostra Costituzione

Una vera e propria gaffe quella di Gianni Riotta sulla Costituzione italiana. Ospite ad Agorà di fatto il giornalista si è lasciato andare ad un commento sull'articolo che di fatto sta alla base della Carta. A controbattere le tesi del giornalista in studio c'è Antonio Maria Rinaldi. Riotta in studio sostiene che nell'articolo 1 della Costituzione non c'è nessun riferimento al fatto che la sovranità appartiene al popolo. L'economista lo ricorda al giornalista, ma Riotta insiste e rivolgendosi alle telecamere afferma: "Studenti, non ripetete un errore simile!".

Ma in studio il cronista viene sbugiardato e viene letto il primo articolo della Costituzione che recita: "L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione".Il giornalista si è arreso soltanto davanti all'evidenza. Insomma uno scivolone in tv sul testo che ogni italiano deve conoscere per poter custodire i valori del nostro Paese.

Commenti