La grande sofferenza di Lino Banfi per la moglie malata di Alzheimer

Intervistato da Panorama, Lino Banfi parla della grande sofferenza per la moglie malata di Alzheimer: "Se un giorno non mi riconoscerà più, ci presenteremo di nuovo e la corteggerò"

Intervistato da Panorama, Lino Banfi parla della sofferenza per la moglie malata di Alzheimer e lascia trasparire tutto l'amore che lo lega alla signora Lucia.

Dalle pagine del settimanale, l'attore pugliese si mette a nudo e confessa tutta l'amarezza causata dalla malattia che ha colpito la moglie: "Io cerco di nasconderlo. E chiedo a voi giornalisti di non scrivere mai la parola Alzheimer. È una pugnalata al cuore". Lino Banfi racconta di sentirsi nervoso e pensieroso in questo periodo di difficoltà, ma allo stesso tempo ammette di non volersi lasciar travolgere dagli eventi: "Ammalato spesso diventa chi sta vicino. Invece devo stare bene per lei".

Banfi spiega come si è accorto della malattia della moglie: "A volte mi faceva sempre le stesse domande. Prima non sapevo come dovevo rapportarmi. Le rispondevo spazientito. Ma ora ho capito". Per star vicino alla signora Lucia, Nonno Libero ha ridotto drasticamente i suoi impegni lavorativi ed ha rinunciato ad un film in Germania: "Il professore che l'ha in cura mi ha consigliato di non partire per più di una settimana. Mi ha detto che dopo un lungo periodo di lontananza avrebbe potuto non riconoscermi". "Ho pianto, ma non ce l'ho fatta a lasciarla", rivela con emozione.

Lino Banfi racconta che spesso sua moglie lo spiazza con una domanda: "E se un giorno non ti riconoscerò più?". La risposta dell'attore è un vero atto d'amore e di dolcezza: "Ci presenteremo di nuovo, ti bacerò la mano o forse ti darò un bacetto come si usa oggi anche tra estranei". "Certo non sarò più bello come la prima volta che mi hai visto", aggiunge ironico. Dalle parole di Banfi traspare il rimpianto di non riuscire a godersi l'ultimo scorcio di vita come lui e la moglie avrebbero desiderato: "Non abbiamo mai fatto una crociera, lo abbiamo sognato per anni. Pochi viaggi all'estero, lavoravo tanto, ma le dicevo che da vecchi saremmo andati in giro, solo io e lei. Invece non è più possibile".

Ma l'amarezza per per gli accidenti della vita sembra cancellata dall'intenso rapporto della coppia. Lucia è tuttora il grande amore di Lino, che ammette: "Ne ha passate tante per me [...]. Se parto mi dice che si sveglia con la mano sul mio cuscino". "Vorrei solo che rimanesse tutto come è oggi", conclude malinconico Banfi.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 29/05/2019 - 15:10

grande LINO, auguri per tua Moglie. E coraggio , non mollare !!!

LupoSol

Mer, 29/05/2019 - 17:20

Lino, tanto di cappello per il tuo coraggio ed infinito amore per tua moglie Lucia. Posso immaginare quello che stai provando, ho perso mia mamma alcuni anni fa per una demenza cerebrale che è andata peggiorando sempre di più. Non mollare, continua a darle tutto il tuo amore come stai facendo. Un sincero abbraccio.

mzee3

Mer, 29/05/2019 - 17:36

Povera Signora Banfi...e povera tutta la sua famiglia. Detto questo però...tante famiglie...troppe sono nella sua stessa condizione e magari in condizioni economiche precarie ma non vengono citate nei giornali. Penso che dolori e grandi gioie dovrebbero restare tra le mura domestiche tra l'affetto dei cari e degli amici.