"Ho trovato una coppia in apparenza ferita e vulnerabile", parla l'autore del documentario su Harry e Meghan

Tom Bradby è il giornalista che ha realizzato il documentario sul principe Harry e su sua moglie Meghan e a distanza di qualche giorno ha raccontato come si è sviluppato il racconto, totalmente diverso da come lo aveva immaginato

Distanza di qualche giorno dalla messa in onda del documentario sul principe Harry e su Meghan Markle che ha scatenato la polemica nel Regno Unito, a parlare è il giornalista che l'ha curato e realizzato e che è stato con loro durante il viaggio in Sudafrica. Tom Bradby ha rilasciato un'intervista per Good Morning America davanti a Buckingham Palace, spiegando com'è nato il video che sta facendo parlare tutto il mondo.

Tom Bradby ha affrontato con i duchi del Sussex numerosi argomenti, alcuni dei quali anche piuttosto delicati, come la salute mentale e le pressioni dei media sulla coppia. Sia Harry che Meghan sono apparsi piuttosto scossi durante l'intera produzione del video, tanto da creare allarmismo a corte. Il principe William ha notato una certa fragilità nel fratello e con il padre condivide la paura che il duca del Sussex possa seguire le orme della madre, che va oltre il momentaneo stato di rabbia verso Harry. La depressione di Lady D. era nota a corte e oltre ai dissapori con il marito Carlo a incidere sul suo stato mentale erano i continui attacchi e l'attenzione dei media. Adesso è tutto concentrato su Harry e Meghan, che sembrano essere stremati dalla situazione.

Ho trovato una coppia in apparenza ferita e vulnerabile”, ha detto Bradby. Prima di incontrare i duchi del Sussex, pare che il giornalista avesse tutta un'altra idea per il suo documentario: “Sapevo che non era tutto roseo dietro le quinte, è vero, ma comunque avevo intenzione di fare un lavoro giornalistico più convenzionale.” Ha però incontrato uno scenario diverso da quello che immaginava e ha adattato il racconto alla realtà dei fatti: “Penso che con la salute mentale devi stare molto attento alle parole che usi, ma quella era la storia che ho trovato. Mi sembrava la cosa giornalisticamente più giusta da fare per raccontare quella storia il più empaticamente possibile. Da giornalista so che ci sono diversi momenti e questo mi è sembrato l'approccio migliore in questa occasione.

Tom Bradby ha avuto la percezione di avere davanti Harry da ragazzino, nel giorno dei funerali della madre: “Sembra che il ragazzo che ha camminato dietro la bara della madre non si sia mai completamente ripreso, il che è una vera tragedia.” Sembra che il principe Carlo in tutti questi anni abbia provato ad aiutare i ragazzi ma non ci sia mai davvero riuscito. Intanto, a corte si mormora sull'allontanamento dei fratelli e c'è chi dice che questa sarebbe stata l'ultima cosa che Diana avrebbe voluto.

Commenti
Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 24/10/2019 - 23:41

stanno iniziando a delegittimare,brutto segno per la coppia.devo per forza fare quello che dice la corte.o cosi ho pomi.

ilbelga

Ven, 25/10/2019 - 09:39

ma lasciateli stare per piacere, abbiate rispetto per il dolore che prova ancora una persona. io ho quasi settant'anni e penso ancora ai dispiaceri e agli orrori che ho vissuto quand'ero ragazzino. certe cose fanno male e non si dimenticano mai, purtroppo.