Janet Jackson divorzia dal marito: "L'aveva obbligata a convertirsi all'Islam"

Janet Jackson ha divorziato dal marito tre mesi dopo la nascita del suo primogenito a 50 anni. Sembra che lui l'abbia costretta a convertirsi all'Islam

È diventata mamma tre mesi fa ma arriva adesso la notizia del divorzio dal marito. Così Janet Jackson ha detto addio al marito Wissam Al Mana.

"Purtroppo hanno deciso che non funzionava e di andare ognuno per la propria strada" dice una fonte riportata dai media britannici. La coppia stava insieme da 5 anni ma adesso si cerca di capire come mai i due si siano lasciati pochi mesi dopo la nascita di Eissa.

Sembra proprio che questo possa essere un divorzio milionario perché il patrimonio di lui, executive director del gruppo Al Mana, con interessi dalla tecnologia ai media agli immobili e con sede in Qatar, così come riporta il Corriere della Sera arriva a sfiorare il miliardo di euro.

Ma soprattutto si pensa ai motivi dell'addio. Recenti sono infatti le foto che ritraggono lei con il velo islamico. Stando ai media britannici lei avrebbe cambiato vita completamente per compiacere il marito, ossessionato dalla privacy. Ma alla fine la Jackson avrebbe deciso di dire basta: "Lui la controllava sempre, lei gli lasciava decidere come dove vestirsi e anche come comportarsi durante gli eventi pubblici". Sarebbe stato sempre lui a convincerla a convertirsi all'Islam.

Commenti

jenab

Mar, 11/04/2017 - 08:35

ma come ha fatto a rimanere con un mussulmano questa è la prima domanda.