"L'ansia del giallo": la prima del cortometraggio di Viola Folador

Grazie al crowdfunding e alla passione anche i giovani possono farsi notare: la prima de L’ansia del giallo di Viola Folador il 21 dicembre a Varese

L’ansia del giallo è il terzo cortometraggio di Viola Folador (classe 1993), giovanissima regista, approdata da Bedero Valcuvia a Milano (passando per l’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni di Busto Arsizio) con un sogno.

Mercoledì 21 dicembre alle 21 il film sarà proiettato al Palace Hotel di Varese (ingresso libero fino a esaurimento posti), la cui provincia ha fatto da set (e dove in questi giorni si stanno ultimando le riprese di Suspiria di Luca Guadagnino). Potremmo dire che il sogno sta diventando realtà.

Folador si era fatta notare appena un anno fa per il pregevole Matrioska (miglior regia ICMA, miglior corto Roma Cinema Doc). E dopo un secondo cortometraggio, Samuel, e molta gavetta come aiuto regista e assistente di produzione per diverse case di produzione milanesi, con tanta passione e caparbietà è riuscita in quello che definisce un salto di qualità che sentiva di dover fare rispetto ai suoi lavori precedenti.

Grazie alla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso ha messo insieme parte del budget necessario per la produzione. Ha coinvolto attori di nome, come Giancarlo Ratti (I Cesaroni, Il ruggito del coniglio) e Valeria Colombo (Il capitale umano), e aziende professioniste del settore, come Movie People, Band e Moovie, che hanno messo a disposizione mezzi e competenze, sposando il progetto. Il resto l’ha fatto l’affiatatissimo gruppo di giovani professionisti che sin dall’inizio segue Viola in ogni suo lavoro.

Così è nato L’ansia del giallo: passione, fiducia e professionalità. Ora a noi non resta che dare credito a Viola e a tutti gli altri giovani che ogni giorno si rimboccano le maniche per riuscire in quello che credono, nonostante tutto.