"L'Oriana" stroncata dal web: "La Fallaci li avrebbe querelati"

In termini di ascolti la prima puntata della miniserie non è andata come molti si aspettavano (solo 15,93% di share) e da Twitter una pioggia "acida" di critiche si è abbattuta sulla Puccini

"Se vogliono fare i film su di me, che li facciano quando sarò morta", diceva. "Non affiderei mai a un’altra persona la storia della mia vita". Ed era categorica Oriana Fallaci. Una donna coraggiosa e forte ma anche dura, burbera e, soprattutto, fuori dal coro, chiusa, anzi soffocata, in una fiction. Un'impresa impossibile si chiederà qualcuno, eppure c'è chi ha avuto l'ardire di provarci. Senza ottimi risultati.
In termini di ascolti la prima puntata della miniserie "L'Oriana " interpretata da Vittoria Puccini non è andata come, forse, molti si aspettavano: è stata vista da 4.425.000 telespettatori con uno share del 15,93%. Asfaltata dall'Isola dei Famosi che porta a casa il 23,02% di share.

Ma ciò che preoccupa è sicuramente la sonora stroncatura che è arrivata dai social e dal web. "Imbarazzante"; "Oriana li avrebbe querelati"; "Non si può nemmeno provare a guardarla". Occhio e croce, la fiction non deve essere piaciuta a chi la Fallaci l'ha conosciuta attraverso i suoi libri. Certo, Twitter spesso amplifica, massacra e porta in trionfo una cosa piuttosto che un'altra. Ma, stavolta, il sentiment del web potrebbe essere sintonizzato con quello della critica. E un utente twitta rassegnato: "Nulla di nuovo sotto il sole. La Rai non è in grado di fare una buona fiction neanche con un personaggio interessante come la Fallaci".

Commenti
Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mar, 17/02/2015 - 13:16

...premetto che non ho visto entrambi i programmi...fra l'altro l'isola dei famosi mai la guarderò(così demenziale che posso permettermi di dire che chi la guarda è veramente un essere limitato)....quanta importanza allo share e non ai contenuti...è così che purtroppo le persone divengono sempre più dei miseri esseri di percentuale...svegliatevi dal torpore

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 17/02/2015 - 14:11

Rai Uno l'unica "fiction" che potrebbe organizzare con un discreto successo è quella su se stessa, tenuto conto che ciò che produce fa veramente pena. Inoltre è vero lo "share" non significa nulla, ovvero, visto il target di pubblico che segue certi programmi demenziali tipo Isola dei Famosi, significa tutto ma i numeri debbono essere valutati in modo opposto: Più è alto lo share più è scalcinato il target di pubblico che lo determina.

giovauriem

Mar, 17/02/2015 - 14:30

quelle percentuali sullo share sono drammatiche , però ci danno l'esatta collocazione culturale della nostra italia ,la nostra cultura è ai livelli del primo dopoguerra.

Nadia Vouch

Mar, 17/02/2015 - 14:31

Ho cercato di guardare, ma non ci sono riuscita. La signora Fallaci era unica e non ripetibile: per rappresentarLa ci vuole molto di più.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 17/02/2015 - 14:33

Poiché mi era sfuggita la programmazione, ho visto solo gli ultimi venti minuti ed ho fatto fatica a non cambiare canale per non assistere allo scempio della personalità della grande giornalista e scrittrice.La recitazione è penosa, l'attrice(?) protagonista riesce a banalizzare persino una figura potente come quella della Fallaci.In Italia non si riesce più ad avere una produzione artisticamente decente.

Maver

Mar, 17/02/2015 - 14:38

Non la guardo per principio. Per conoscere la Fallaci occorre leggerla. Facciano uno sforzo gl'interessati, il personaggio televisivo è per i semplici curiosi. Non si fanno queste cose.

plaunad

Mar, 17/02/2015 - 16:34

E' impossibile "imitare" la Fallaci. E' stata un genio unico ed inimitabile

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mar, 17/02/2015 - 17:12

ma cavolo cos'è questa cattiveria insulsa? Vittoria Puccini è un attrice molto brava e bella, non capisco questo attacco ingiustificato e mi fa specie soprattutto Euterpe che io leggo sempre molto volentieri. leggo e rileggo i libri della Fallaci, ma cercare di renderle un piccolo omaggio raccontandola è un delitto? Mi facciano il piacere....

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 17/02/2015 - 18:14

Quasi 20 giorni fa, commentando qui la presentazione della fiction, scrivevo che ne avrebbero fatto una lettura politicamente corretta "vista da sinistra", senza tener conto, o dare spazio, alla sua campagna contro l'islamizzazione dell'Europa, al pericolo dell'integralismo islamico e della jihad, alle minacce ricevute, alle denunce ed all'accusa di razzismo e di terrorismo, all'ostracismo dei media di sinistra, senza dare il necessario spazio a testi fondamentali come "La forza della ragione" e "La rabbia e l'orgoglio". E così è stato.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 17/02/2015 - 18:17

Scrivevo: "Doveroso omaggio alla grande Oriana. Tempo, però, da quello che leggo, che sarà l'ennesimo polpettone. Si parla dei rapporti umani e affettivi con una aspirante giornalista, con Pelou, con Panagulis, della sua battaglia contro il cancro. Classica concessione al pubblico da fiction e telenovelas che ama i sentimentalismi romantici camuffati da tematiche sociali. E non si accenna minimamente alle battaglie contro il pericolo islamico, a due testi fondamentali come La rabbia e l'orgoglio e La forza della ragione. Così, non credo che ci sarà spazio per parlare compiutamente dell'ostracismo della stampa e degli intellettuali di sinistra, o della vergognosa manifestazione a Firenze dove Franca Rame la definì "terrorista". O ancora del processo che subì in Francia, accusata di istigare all'odio verso l'Islam. Temo che sarà una Oriana vista sotto la lente del politicamente corretto; l'ultimo oltraggio. Spero di sbagliarmi.".

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 17/02/2015 - 18:23

Purtroppo non mi sbagliavo. Anzi, continua l'occupazione dei media, dello spettacolo, della cultura, della scuola, della storia, da parte della sinistra, che ne fanno strumento di propaganda subdola ed assillante (roba da far invidia alla peggior propaganda dei regimi totalitari), nella completa indifferenza di una destra inesistente che sembra presente solo a chiacchiere o nelle dichiarazioni di improponibili aspiranti leader. Amen.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 17/02/2015 - 21:12

@Gabriella Trasmondi- Non si tratta di cattiveria. Io ho accolto con piacere la notizia di una docu-fiction sulla Fallaci, ma il risultato è stato deludente.Il grosso problema è che i cinematografari italiani non hanno sensibilità e competenza per tratteggiare una figura complessa e di spessore come quella della nostra scrittrice.Lo zeitgeist dominante oggi in Italia è improntato ad un becero internazionalismo e ad un insipiente 'politically correct',per cui riesce impossibile rendere come si dovrebbe un personaggio come la Fallaci, che è sempre stata una donna-contro, coraggiosamente anticonformista.La Puccini sarà anche bella, ma ciò non basta a renderla anche brava.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 17/02/2015 - 21:16

@Giano- Bravo, bravo, bravo.

rosariomu

Mer, 18/02/2015 - 12:18

Non ho guardato assolutamente l'isola.L'Oriana:ne ho guardato un poco,non mi ha attratto e ho cambiato.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 18/02/2015 - 13:06

Grazie Euterpe. Purtroppo, è come predicare nel deserto.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Mer, 18/02/2015 - 16:29

Una Donna come la Signora Fallaci, trattata in modo pessimo...ho spento la tele, ho riletto un Suo libro chiedendoLe scusa, per lo scempio in atto.... Chiari e precisi i commenti di Giano ed Euterpe... Bravi!