Massimo Giletti rincara la dose: "Napoli? È sporca e malavitosa"

Dopo le polemiche per aver detto all'Arena che "Napoli è indecorosa", il presentatore si scaglia con chi lo critica: "Aprite gli occhi"

"Ma perché volete dirmi che la malavita è stata debellata e che non esiste più il problema dei rifiuti? Per piacere, cerchiamo di essere obiettivi e guardiamoci intorno come io cerco di fare". Sotto attacco per aver detto all'Arena che "Napoli è indecorosa", Massimo Giletti si scaglia contro chi lo critica e rincara la dose. "Cari napoletani - dice in una intervista al Messaggero - aprite gli occhi".

Da ventiquattr'ore sui social network infiamma la polemica. Le parole di Giletti su Napoli non sono andate agli ascoltatori. Che adesso minacciano di non pagare più il canone alla Rai. Eppure, come se non bastasse, Giletti è tornato su un tema infuocato. Ma non ha ritrattato. Anzi, nell'intervista al Messaggero, ha gettato benzina sul fuoco: "Quasi ogni giorno la camorra fa sentire la sua presenza, basta leggere i giornali. E poi, onestamente, il problema dei rifiuti non mi pare cancellato". Poi ha aggiunto: "Quando mi incammino verso il centro storico continuo a vedere strade e marciapiedi sporchi, e anche contenitori stracolmi e robaccia per strada. Poi vedo pure persone senza casco, auto contromano, palazzi fatiscenti. Napoli è in profonda crisi e questo nessuno lo può negare".

"Sono una persona coerente - ha concluso - adoro Napoli, così come Palermo: le considero le mie due città del cuore. Ma proprio perché amo questa città non posso che essere addolorato di fronte allo scempio quotidiano. Non nascondendo i guai che questi si risolvono, non condivido la linea di chi si offende quando gli vengono mostrati i problemi reali".

Commenti
Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 02/11/2015 - 17:22

Giletti ha detto solo la verità ; se non si fanno diagnosi sincere non si risolverà mai un problema; quando vado a Napoli la prima cosa che il portiere d'albergo ,napoletano, mi raccomanda è di non uscire la sera con borse o denaro o orologi di valore.Bisogna partire da questa realtà :questa è Napoli fin dai tempi di Maradona .

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Lun, 02/11/2015 - 17:47

SCUSATE E DOVE SAREBBE LA NOVITA' ..? LO SA PURE SAN GENNARO CHE E' COSI ..?!?!

roberto bruni

Lun, 02/11/2015 - 18:04

Non mi sembra che il Sig. Giletti abbia detto cose strane. Ha semplicemente detto la verita' I fatti, purtroppo, sono sotto gli occhi di tutti. Abbiamo uno stato che non è capace di imporre il rispetto delle leggi.

manente

Lun, 02/11/2015 - 18:04

L'arrogante e disgustoso megafono del pensiero unico politicamente corretto Giletti e la sua degna "spalla" Sergio Klaus Mariotti, in "arte" Klaus Davi, il maggiore esponente del neonazismo gay europeo, fanno un uso criminogeno della televisione pubblica. Se Napoli è "sporca e malavitosa", gli ultimi che si possono permettere il lusso di dirlo sono questi due cialtroni perfettamente funzionali ai poteri oscuri che stanno devastando l'Italia intera, non solo Napoli.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 02/11/2015 - 18:23

La verità offende sempre qualcuno. I napoletani che reclamano sono degli ipocriti o dei minorati mentali.

frankcastle

Lun, 02/11/2015 - 18:46

Ancora? ma che stiamo scherzando, Giletti ha raccontato quello che vede per le strade di Napoli, che c'è di strano? Non è offensivo, è una fotografia. E gli assessori pensano ai loro biglietti gratis e ai loro privilegi, se solo chiedi spiegazioni si mettono a urlare

mutuo

Lun, 02/11/2015 - 18:49

La trasmissione di Giletti domenica è stata una schifezza assoluta. Un servizio pubblico non può ergersi a giudice supremo, sopratutto su argomenti insignificanti come il biglietto d'ingresso allo stadio. Se per Giletti questi sono i problemi dell'Italia vuol dire che è completamente fuori della realtà. Puro qualunquismo il suo, accentuato da boriosità,supponenza e incivile maleducazione. Invita gli ospiti e poi non li fa mai parlare, perchè il suo narcisismo prevale su tutto e tutti. Anche Salvini mi dispiace dirlo ha fatto a mio avviso una pessima figura, il bimbo purtroppo non cresce, rimane ancorato al suo ruolo di propagandista senza sostanza, un propagandista da Bar dello stadio. Un leader è tutto un'altra cosa.

mutuo

Lun, 02/11/2015 - 18:54

Caro Giletti perchè non fai una bella inchiesta sul comportamento e sui privilegi dei dipendenti Rai, dai tecnici ai giornalisti quando vanno in missione fuori sede? Altro che i biglietti omaggio.

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 02/11/2015 - 19:03

Ma chi crede di essere Giletti? Solo Saviano con la copertura della sinistra al caviale può dire certe cose. La verità, se non esce da una bocca abituata a cantare "bandiera rossa", viene sempre ritenuta offensiva.

manente

Lun, 02/11/2015 - 19:18

Al tele-predicatore ex fidanzato di "lady like" Massimo Giletti ed alla sua degna "spalla" Sergio Klaus Mariotti, alias Klaus Davi il maggiore esponente del neonazismo gay europeo, non può più essere permesso di fare un uso criminogeno della televisione pubblica, messa la servizio delle lobby della finanza mondialista e delle Ong gay, gender, trans-gender che la fiancheggiano.

Assemazz82

Lun, 02/11/2015 - 19:41

Ringrazio da Napoletano Giletti perchè ha reso ancora piu' manifesto la volontà di gettare fango su una città che negli ultimi 5 anni ha visto incrementare in maniera vertiginosa il flusso di turisti tanto che su un sondaggio fatto in Inghilterra risulta essere la meta preferita. Grazie alla sua uscita su Napoli noi Napoletani siamo ancora piu' coscienti che bisogna confermare il nostro Sindaco e seguire la pista di Napoli città autonoma...e si perchè noi fortunatamente Italiani non lo siamo mai stati e mai vorremmo esserlo! Napoli è una città unica al mondo...mi dispiace per chi non ha la fortuna di viverci. Come al solito ancora Piemontesi a gettare fango sulla città piu' bella del mondo.

papik40

Mer, 04/11/2015 - 02:35

Sono curioso di vedere quale giudice dichiarera' che Napoli e' la Singapore italiana anche se non ne resterei meravigliato conoscendo la capacita' dei nostri magistrati a non analizzare i fatti (assolutamente evidenti ed incontrovertibili) e privilegiare i loro teoremi e sofismi per diventare un "personaggio"!