Massimo Giletti sarà il nuovo volto di punta de La7

L'ex preentatore Rai, dopo avere lasciato viale Mazzini, sta per passare a La7. Avrà la prima serata del venerdì, già pronta la sua squadra

Dopo la rottura con la Rai, la promessa a La7: "Verrò da voi". Il futuro del conduttore Massimo Giletti, dopo l'abbandono a viale Mazzini, dovrebbe essere nella tv privata di Urbano Cairo, almeno a credere all'indiscrezione riportata su Dagospia. Nei piani de La7, l'ormai ex presentatore Rai sarebbe sul punto di firmare un nuovo contratto con il presidente di Rcs per prendere il posto de "La Gabbia" di Gianluigi Paragone, il venerdì in prima serata, in attesa di lavorare su un nuovo prodotto della domenica pomeriggio da lanciare prossimamente.

Dopo il tira e molla con la Rai, Giletti avrebbe deciso di lavorare per Urbano Cairo. E pensare che appena una settimana fa, l'ex conduttore de "L'Arena" era dato in procinto di affiancare Barbara D'Urso a "Domenica 5". Ma tentato dalla possibilità di lavorare da solo e in piena autonomia, il conduttore torinese avrebbe optato per l'ambiziosa La7.

Secondo la notizia diffusa dalla testata di Roberto D'Agostino, la trattativa tra Giletti e l'ex Telemontecarlo sarebbe ai dettagli. Giletti avrebbe già ottenuto l'assunzione di "12 redattori per la trasmissione del venerdì sera, 5 inviati, 5 al desk e due a disposizione del conduttore". Una squadra che sarà ufficializzata con un'intervista al Corriere della Sera.

Nelle scorse settimane, tra il presentatore e la Rai erano volati gli stracci. Viale Mazzini aveva fatto una proposta a cui il presentatore non aveva risposto, tanto che il dg Rai Mario Orfeo aveva dato al conduttore il "via libera" per trattare con altre televisioni.

Prima l'abboccamento con Mediaset, poi l'accordo imminente con La7, di cui Giletti dovrebbe diventare uno dei volti di punta.

La decisione di non accettare le condizioni del presentatore per rinnovare con la Rai non era piaciuta a esponenti del centro-destra come Matteo Salvini e Gorgia Meloni, che avevano chiesto a gran voce di accettare l'ultimatum di Giletti. Ma alla fine non se n'è fatto nulla: al 99 per cento, il futuro dell'ex conduttore de "L'arena" sarà sugli schermi de La7.

Commenti

il sorpasso

Mar, 01/08/2017 - 16:38

Era l'unico bravo in Rai ora non c'è più nessuno ma non è un problema perchè ci sono tanti canali migliori della RAI!