Meghan e Harry, parla Boris Johnson: "La Royal Family ce la farà"

Meghan Markle e il Principe Harry vogliono dimettersi come membri senior della Royal Family: ecco che cosa pensa il primo ministro Boris Johnson

Il primo ministro britannico interviene sulla decisione di Meghan Markle e il Principe Harry di rendersi indipendenti.

La Megxit - come è stata ribattezzata dai media - presenta infatti vari livelli di lettura e uno di questi è politico. Essere membri della Royal Family, anche se non più membri senior, comporta infatti un certo livello di sicurezza che deve essere fornito dal Paese ospite in cui i duchi di Sussex andranno a vivere: questo ha comportato l’intervento, in questi giorni, del primo ministro canadese Justin Trudeau. Ma ora anche Boris Johnson ha preso la parola per commentare sulla Bbc.

E la scelta di Johnson è stata quella di non gettare benzina al fuoco. Il leader di governo è infatti “assolutamente fiducioso” che la Royal Family riuscirà a trovare un ruolo futuro per Harry e Meghan. “Penso che risolveranno tutto più facilmente senza alcun commento da parte mia”, ha detto Johnson, convinto che un commento politico possa non essere d’aiuto in questi casi. Si è limitato a constatare, quindi, come tutti abbiano un’opinione sulla questione e che la Royal Family rappresenti uno dei grandi beni del Regno Unito.

La scorsa settimana, Meghan e Harry hanno reso noto di voler fare un passo indietro come membri senior della famiglia reale britannica e diventare economicamente indipendenti. A questo punto, le ipotesi si sono ramificate all’inverosimile: c’è stato chi ha chiesto che la coppia rinunci al titolo di duca e duchessa, chi ha ventilato che c’entrasse il contratto Disney per un doppiaggio di Meghan - che tuttavia devolverà, come normalmente accade in questi casi, l’intero ricavato in beneficenza - c’è chi ha detto che Oprah Winfrey abbia avuto un ruolo nella decisione e così via.

Meghan e Harry, da tempo, lamentano un’eccessiva attenzione mediatica nei loro confronti, tanto che a ottobre hanno avviato un procedimento legale contro alcune testate britanniche. Per il momento è tutto fermo: dopo un colloquio di Harry con la Regina Elisabetta II, il Principe Carlo e il Principe William ieri, la fase interlocutoria della questione è terminata e la sovrana si è riservata di prendere una decisione nei prossimi giorni.

C’è però un fatto importante sollevato da Trudeau: chi pagherà per la sicurezza dei duchi di Sussex in Canada? Il primo ministro è consapevole che probabilmente i canadesi dovranno accollarsi una parte dei costi per la sicurezza dei Sussex, e si dovrà discutere di piani e finanziamenti. Intanto, Harry e Meghan affronteranno sicuramente un periodo di transizione tra Canada e Regno Unito.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?