Pamela Prati contro il suo ex legale: "La mia reputazione è rovinata"

La soubrette sarda ha inviato un esposto all'Ordine degli Avvocati contro il suo ex legale Irene Della Rocca. L'avvocato avrebbe mandato una richiesta di pagamento per la partecipazione di Pamela Prati al programma Live-Non è la D'Urso. Ma la showgirl non sapeva nulla

La mia reputazione è rovinata, proprio mentre stavo cercando faticosamente di proteggerla”. Questo è quello che ha scritto Pamela Prati in un esposto depositato presso l’Ordine degli Avvocati di Catanzaro e rivolto all’ormai ex legale Irene Della Rocca.

Secondo la soubrette, il suo ex avvocato avrebbe richiesto una cospicua somma di denaro per l’ospitata della sua cliente a Live-Non è la D’urso. Il cachet ammontava a 60mila euro. Davanti a questa assurda richiesta, Barbara d’Urso avrebbe “rinunciato” alla presenza di Pamela Prati in studio, poco prima dell’inizio della trasmissione, e denunciato tutto in diretta lo scorso mercoledì.

Le ripercussioni sulla mia immagine, dopo che Barbara d’Urso ha raccontato in diretta che i miei legali (in realtà solo la Della Rocca) avevano fatto questa richiesta economica, sono state pesantissime e gravissime. Quel gesto andava contro tutto quello che avevo sempre predicato e contro l’operato dell’avvocato Caputo, che aveva mandato una lettera di diffida da me firmata in cui si specificava che la mia eventuale partecipazione (all’ultima puntata, non a quella) sarebbe stata a titolo gratuito. Non biasimo la D’Urso, non biasimo il pubblico, ma sono rimasta colpita dalla totale assenza di decoro professionale dell’Avv. Della Rocca”, continua Pamela Prati nel suo esposto.

La soubrette sarda ha denunciato il fatto che Irene Della Rocca avesse pensato più ai suoi interessi che a tutelarla, comportandosi da agente e non da avvocato. La stessa Pamela Prati si è vista costretta a rinunciare all’ospitata dello scorso mercoledì per far calmare le acque.

Sembra che la showgirl voglia “rimediare” e che sia in trattativa per partecipare gratuitamente alla puntata di Live-Non è la d’Urso di domani sera. Secondo il settimanale Chi si tratterà di un’intervista di 50 minuti, in cui Pamela Prati potrà raccontare la sua verità. Per l’occasione, verrebbe accompagnata dall’altro avvocato, Lina Caputo.

L’ex legale di Pamela Prati ha negato qualsiasi responsabilità, sebbene pare che il messaggio rivolto al programma fosse partito dal suo numero di cellulare. L’avvocato si è giustificato, dicendo che si fosse trattato in realtà della “richiesta di risarcimento danni per la mancanza della liberatoria sulle immagini di precedenti partecipazioni a Live” e “per diffide già inoltrate da tempo al programma”.

Ci sarebbe, dunque, stato un fraintendimento. Ma Pamela Prati non crede nella “buonafede” del suo vecchio avvocato e agirà legalmente contro di lei.