Parte il Jova Beach Party: "Si cambia tutte le sere"

Tutto pronto per il Jova Beach Party che debutta oggi a Lignano Sabbiadoro e fino al 31 agosto girerà tutta l’Italia

Tutto pronto per il Jova Beach Party che debutta oggi a Lignano Sabbiadoro e fino al 31 agosto girerà tutta l’Italia.

Un pomeriggio e una sera di musica in riva al mare, nel massimo rispetto dell’ambiente e con un “portafoglio musicale” che va dal reggae alla musica balcanica fino all’esibizione centrale, quella di Lorenzo Jovanotti che salirà sul palco centrale (Main Stage) intorno alle 20.30. “Non ci sarà una scaletta fissa, ogni giornata sarà diversa. Saliamo sul palco, attacchiamo gli strumenti, accendiamo la consolle e partiamo. E non ci fermeremo fino a mezzanotte”, ha spiegato lui.

Un’idea innovativa che potrebbe anche ispirare altri artisti in giro per il mondo. Alle 16 sullo Sbam! Stage è arrivato il fondatore degli Africa Unite, Paolo Baldini, con il suo “dub”, mentre alle 16.30 l’altro palco (il Kontiki Stage) è stato inaugurato dal reaggae dei Mellow Mood. A seguire gli Ackeejuice Rockers sullo Sbam!, poi Shantel (conosciuto in Italia per la sua collaborazione con l’orchestra gitana), mentre alle 18,30 il fenomeno dance Albert Marzinotto accende la sua consolle. Infine tutto si sposta sul palco principale, prima con l’hip hop di Baloji e infine con il set di Benny Benassi, uno dei dj più famosi al mondo che, oltretutto, ha collaborato pure con Madonna. Infine arriva Jovanotti accompagnato dalla sua band con Saturnino, Riccardo Onori, Christian “Noochie” Rigano, Gianluca petrella, Franco Santernecchi e Leo Di Angilla. In sostanza un evento pensato e costruito nei minimi dettagli che, oltre al Jova Beach Party Ep, ieri è stato preceduto dal “Jova Beach (After) Party – Volume 1!”, ossia l’esclusiva raccolta dei 18 brani degli ospiti delle varie tappe. In più, in ogni concerto sarà disponibile anche il Jova Beach Party Limited Edition, che è una versione speciale dell’Ep.

Ad assistere alla prima “puntata” del Jova Beach saranno 45 mila persone. Alla fine del giro d’Italia di Lorenzo, il conto arriverà all’incirca a mezzo milione. Una bella cifra per un evento inedito.

Commenti

federik

Sab, 06/07/2019 - 22:46

Zingaro comunista sopravvalutato, anche artisticamente una nullità.