Principe Andrea, Sarah Ferguson e Beatrice di York erano contrarie all'intervista

Secondo il Daily Mail, il duca di York avrebbe ignorato i consigli dell'ex moglie e della figlia Beatrice di rifiutare l'intervista con la BBC poi rivelatasi catastrofica per la sua immagine

L'intera famiglia reale era contraria alla disastrosa intervista rilasciata dal principe Andrea a Newsnight per l'emittente BBC. Se la regina Elisabetta II si era dissociata delle dichiarazioni rilasciate in tv dal figlio nelle ore successive all'intervista, si scopre solo oggi che anche Sarah Ferguson e la figlia Beatrice hanno sconsigliato il duca di York. A rivelarlo in esclusiva è stato il quotidiano britannico Daily News, che riporta come le due donne abbiano provato a dissuadere il principe alla vigilia del suo intervento televisivo, senza però riuscirci.

Il principe Andrea è apparso in video sulla BBC domenica scorsa, nel tentativo di chiarire la sua posizione in merito allo scandalo Epstein. Dopo l'arresto del magnate americano, il duca non aveva mai rilasciato dichiarazioni pubbliche sulla loro amicizia. Non si era neppure difeso pubblicamente dalle accuse di abuso sessuale rivoltegli da Virginia Giuffre, della quale avrebbe abusato in tre occasioni diverse. Quella che doveva essere un'intervista per riabilitare la sua immagine, si è rivelata invece un clamoroso autogol, facendo piombare la famiglia reale nel caos più totale. La regina Elisabetta II si è dissociata immediatamente dalla scelta del figlio di comparire in televisione. Ma oggi, a distanza di giorni, si scopre che anche i familiari più vicini al duca di York erano contrari. Sarah Ferguson, infatti, avrebbe messo in guardia l'ex marito dal rilasciare dichiarazioni pubbliche. "La principessa Beatrice e Sarah hanno entrambe consigliato ad Andrew di non andare avanti con l'intervista", afferma al Daily Mail una fonte vicina ai duchi di York.

Sembra invece che il principe Andrea abbia dato ascolto alla sua segretaria personale, Amanda Thirsk, che ha spronato il reale a esporsi pubblicamente. Il quotidiano inglese riporta che il duca, la figlia Beatrice e l'assistente Thirsk hanno incontrato la giornalista di Newsnight, Emily Maitlis, e il vicedirettore del programma, Stewart Maclean, a Buckingham Palace tre giorni prima delle riprese per discutere le domande dell'intervista. Beatrice, per essendo contraria, non avrebbe però avuto potere decisionale. La fonte del Daily Mail spiega: "Bea è andato a un incontro con la BBC. È tutto. Non poteva interferire nel processo decisionale". In seguito alla "caduta" del principe Andrea, la sua assistente Amanda Thirsk si è dimessa dal suo ruolo nelle ore successive, ma suona sibillina un'altra indiscrezione. All'intervista si era opposto anche l'ex consigliere delle pubbliche relazioni del duca, Jason Stein, 28 anni, che però si è licenziato nei giorni antecedenti all'intervista.