Randy Meisner, membro degli Eagles, in TSO dopo la morte della moglie

Domenica scorsa la moglie del bassista è morta dopo essersi esplosa accidentalmente un colpo di fucile in faccia

Un fermo sanitario obbligatorio di 72 ore appena disposto dalle autorità statunitense per Randy Meisner, membro storico della band Eagles. Il bassistata infatti ha minacciato di uccidersi, dopo l'improvvisa morte della moglie, avvenuta domenica scorsa.

Lana Meisner è morta dopo che, a seguito di un litigio tra i due, è stata raggiunta accidentalmente da un colpo di fucile in pieno volto, che non le ha lasciato scampo.

Il marito ha un passato di abuso di droghe e alcol e le minacce di suicidio dopo questa tragedia hanno spinto le autorità ad intervenire.

Secondo quanto riportato da TMZ, non sarebbe stato Meisner a sparare alla moglie. La donna infatti, come rivelato da alcune fonti al magazine di gossip, stava cercando, dopo il litigio tra i due, un paio di scarpe all'interno di un armadio, dove era contenuta anche una borsa con il fucile.

Nello spostare la borsa, qualcosa al suo interno deve aver fatto pressione sul grilletto del fucile, che ha esploso un colpo in direzione della donna, colpendola in pieno volto e uccidendola.