Rebekah Marine, la modella con il braccio bionico

Rebekah Marine, modella con una protesi bionica al braccio, coronerà in questi giorni il suo sogno di sfilare in passerella a New York

Molto spesso si hanno delle difficoltà a comprendere come una diversità o una disabilità possano impedire di svolgere il mestiere dei propri sogni. La storia di Rebekah Marine racconta proprio questo: è una storia di disabilità, lotta e superamento degli ostacoli.

Rebekah è infatti una ragazza di 28 anni, molto bella e con un fisico tonico e proporzionato. Il suo sogno è di fare la modella. È un sogno che lei coronerà il prossimo 13 settembre alla Fashion Week di New York, dove finalmente calcherà una passerella. Sembra una storia comune, ma Rebekah ha una malformazione congenita al braccio. Questo non le rende la vita differente, non almeno in tutti i campi della sua quotidianità, ma è stato un problema secondo le agenzie - numerose - che l'hanno rifiutata per questa ragione.

Ma Rebekah non si è arresa e con l'aiuto di una protesi bionica e del progetto Lucky Fin, che riguarda le persone con malformazione alle braccia, è riuscita a diventare una modella. «Faticavo a trovare uno scopo nella mia vita - ha scritto su Facebook - Solo un paio di anni fa mi sono resa conto che avrei potuto trasformare il mio handicap in un enorme vantaggio. Avrei potuto ispirare altre persone come me ad abbracciare le proprie insicurezze e le piccole imperfezioni della vita».