Rubano una borsa per l’asta di Manuel Bortuzzo. Massimo Giletti: "La pago io"

Gesto di grande generosità da parte di Massimo Giletti che durante l'asta per il nuotatore Manuel Bortuzzo, sborsa di tasca propria diecimila euro.

Un gesto che fa davvero onore a Massimo Giletti, quello che ha fatto oggi durante l’asta benefica per il giovane nuotatore Manuel Bortuzzo rimasto paralizzato dopo un agguato avvenuto a Roma per uno scambio di persona.

Tutta la Roma che conta, personaggi della politica, dello sport e della tv (c’era anche il Sindaco di Roma Virginia Raggi) erano presenti al Convention Center dell’Eur per l'asta a favore del nuotatore. Tra i presenti spiccava Massimo Giletti conduttore de “Non è l’Arena” (che alla vicenda si Manuel aveva dedicato ben due puntate), seduto al tavolo con Franco il padre di Manuel.

Tantissimi gli oggetti messi all’asta, dalla maglia di Francesco Totti alla tuta firmata da Federica Pellegrini o lo zaino Italia e la polo firmati da Gregorio Paltrinieri. Tra tutti questi oggetti anche una borsa firmata da un noto brand di lusso che improvvisamente sparisce. Giletti è sul palco a battere l’asta e viene avvertito della sparizione. Propone comunque di continuare nonostante non ci sia l’oggetto. Nessuno però vuole dare soldi per portare a casa un oggetto che non c’è, così Prima dell’ultima battuta d’asta, Massimo Giletti fa un gesto di grande generosità mettendo di tasca propria ben 10.000 euro.

Grandi applausi per il conduttore e per questo atto da vero gentiluomo che come da sua consuetudine non avrebbe reso pubblico se non ci fosse stata tanta gente presente.