Rudy Zerbi: "Ho perdonato Davide Mengacci. Ma per me non è lui il mio papà"

A Verissimo Zerbi parla dei suoi tre padri: "Ho passato momenti di grande rabbia, poi ho perdonato Mengacci". E spiega: "I figli sono di chi li cresce"

"Ho passato momenti di grande rabbia, poi l’ho perdonato". Rudy Zerbi ha scoperto di essere figlio di Davide Mengacci quando aveva trent'anni. Adesso che da quel giorno è passato un po' di tempo, può raccontare tutto quello che ha passato. Lo ha fatto confidando a Silvia Toffanin, durante una puntata di Verissimo, di quando ha scoperto del suo padre biologico e di come Maria De Filippi lo abbia aiutato "in un momento di grande difficoltà".

A crescere Rudy Zerbi sono stati due uomini. Il primo, quello che gli ha anche dato il cognome, e poi il secondo marito della madre. "È stato un colpo pazzesco scoprire vedendo la tv, una Vigilia di Natale con mia madre che Davide Mengacci era mio padre - ha raccontato a Verissimo - mia mamma aveva appena scoperto di avere un brutto male e non voleva lasciarmi senza che io sapessi un pezzetto della mia vita e del perché io avessi questa passione per l’arte". Quando ha scoperto che Davide Mengacci è il suo vero padre, Rudy Zerbi aveva già un figlio. Sapeva già, dunque, che cosa significasse essere padre. "Quando tu pensi che la tua vita sia in un modo e sei già papà a tua volta e poi scopri che è tutta un’altra cosa è difficile rimanere impassibile - ha raccontato ancora su Canale 5 - ho passato momenti di grande rabbia ma ho imparato nella vita che è sempre sbagliato giudicare, prima è più importante capire. Ho cercato di razionalizzare questo perdono". Ma un dispiacere gli è rimasto: "Avrei voluto tanto crescere e condividere delle cose con lui...".

Al di là della scoperta fatta a trent'anni, Rudy è rimasto fermamente convinto del fatto che i figli sono di chi li cresce. "Per questo il mio papà è Giorgio", ha messo in chiaro parlando di Giorgio Ciana, imprenditore e secondo marito della madre. Con Mengacci, invece, si sono visti per la prima volta il 3 marzo del 2001. Durante una festa a cui erano stati invitati entrambi, Rudy Zerbi si limita a dirgli: "Ciao Davide, mi chiamo Rudy e sono il figlio di Luciana".

Commenti

Accademico

Dom, 25/02/2018 - 12:55

Letto questo articolo, si potrebbe commentarlo con incipit diversi: con un bel "chi se ne frega" tenuto conto che di storie, non particolarmente drammatiche come questa, è ricca la letteratura di tutti i tempi; con un "maria de filippi santa subito"; con un "che bel furbacchione questo illustre sconosciuto che si mette a vendere i fatti propri in tv".

Alessio2012

Dom, 25/02/2018 - 13:09

CERTO CHE ESSERE PADRE DI MENGACCI E' TERRIBILE... PEGGIO DI COSI' NON POTEVA CAPITARGLI!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 25/02/2018 - 13:41

Rudy Zerbi, avrei qualche cosa da ridire sulla tua cara mammina.

demetrio_tirinnante

Lun, 26/02/2018 - 01:32

E' di moda da qualche tempo, raccontare i fatti propri in tv. E' uno sport che rende bene, il gossip tira. Sotto un altro. Ah dimenticavo... ma chi è il signor Zerbi?

un_infiltrato

Lun, 26/02/2018 - 09:09

Delle famiglie Zerbi-Mengacci e delle loro trastole, sinceramante, ce ne può fregà de meno.